Ultimo aggiornamento: giovedi' 25 november 2021 17:18

Gravina: “Joao Pedro in Nazionale? Non solo lui, stiamo lavorando per tre profili”

25.11.2021 | 17:05

A margine del Consiglio Federale tenutosi oggi a Roma, il presidente della FIGC, Gabriele Gravina ha parlato di diversi temi, come quello degli oriundi in Nazionale.

Queste le sue parole: “Joao Pedro in Nazionale? Stiamo lavorando a 360° su tre profili. Noi pensiamo a risolvere il problema formale, poi spetterà al ct Mancini valutare se chiamarli oppure no“.

Sul Green Pass e i calciatori no vax: “Condivido l’impostazione del Governo italiano sul super green pass, è l’unica modalità per portare avanti la tutela e la difesa del nostro 75% di capienza negli stadi. In Germania c’è già qualche partita al 50% e in altri campionati è in corso una valutazione. Difendiamo il 75% e accettiamo il consiglio di Draghi che invita alla prudenza. Nell’ambito dei calciatori abbiamo il 95-96% di vaccinati. Se ci fosse un numero che potesse mettere a rischio la messa in sicurezza del sistema calcio chiederemmo un provvedimento ad hoc al Governo. Ma il sistema calcio ha risposto bene rispetto alla media di vaccini del Paese”. 

Sulle riforme: “Non ci sono accordi con la A per dare più giorni a Mancini a marzo per ora perché non ne abbiamo parlato. Aspettiamo i sorteggi anche per la scelta della sede o delle sedi. Se il sorteggio ci dà una mano vorremmo giocare in una sola sede. La Lega serie A vuole avere un maggiore peso nelle decisioni ma il peso si ottiene con delle proposte che al momento non sono arrivate. Dobbiamo cambiare il calcio italiano. Serve una rivoluzione culturale e ci stiamo provando. Ci sono ruggini che vanno smosse. Ora abbiamo tolto le ragnatele. Voglio aspettare che ci sia la riorganizzazione della Lega Dilettanti subito dopo ci sarà la convocazione assemblea straordinaria”.

Foto: Sito uff. FIGC