Ultimo aggiornamento: mercoledi' 22 gennaio 2020 11:57

Gotti: “Abbiamo bisogno di punti, ma il tempo per migliorare c’è. De Paul ora ha un nuovo ruolo”

20.12.2019 | 16:10

L’allenatore dell’Udinese, Luca Gotti, è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia del match di campionato contro il Cagliari: “Domani conta solo vincere. Nel calcio ci sono esigenze precise e la classifica serena permette ai giocatori di esprimersi al meglio. Abbiamo bisogno di punti, la classifica non è buona, ma mancano ancora 23 partite alla fine del campionato e il tempo per migliorare c’è. Domani conta vincere ma se dovessimo perdere domani e poi fare un percorso virtuoso andrebbe bene lo stesso“.

Sul Cagliari 

“Hanno cambiato dimensione durante la scorsa estate, visto che sono arrivati giocatori importanti. Venivano da 13 risultati utili consecutivi, hanno grande potenzialità e sono sempre stati in fiducia. Parliamo di una squadra molto coraggiosa e le cose stavano andando bene per loro, visto che avevano recuperato risultati nei minuti finali. Con la Lazio è andata all’opposto e questo potrebbe averli riportati un po’ con i piedi per terra”.

Formazione 

“Ci sono indicazioni che vengono dalla partita di Torino contro la Juve, alcuni dal primo tempo, negativo, e altri dal secondo, positivi. Ripartirò da qui. Ho visto i giocatori in settimana e ho alcune sensazioni dalle quali partirò. Per quel che riguarda Ekong penso di dargli ancora molta fiducia”.

Pussetto

“Si sta avvicinando per avere i 90 minuti nelle gambe. In questa settimana si è sempre allenato e sta migliorando. A Torino è entrato bene ed è l’attaccante che più degli altri può adattarsi anche sull’esterno. È un’opzione. Quello che chiedo a lui in questo periodo di emergenza è di essere a disposizione anche se quello non è il suo lavoro. Parliamo di un giocatore che si sacrifica, a gara in corso potrebbe essere una cosa da tenere in considerazione”.

De Paul

“De Paul è stato condizionato dall’espulsione alla terza giornata e poi gradualmente il suo ruolo è cambiato. Con Tudor faceva il centrocampista offensivo, adesso gioca più lontano dalla porta: anche questo gli toglie qualcosa dal punto di vista delle statistiche”.

Foto: Twitter Udinese