Ultimo aggiornamento: domenica 05 luglio 2020 00:24

Golovin-Monaco: dall’accoglienza in pompa magna al possibile addio. E lo Zenit…

30.12.2018 | 00:03

Era lo scorso 27 luglio quando a Monte Carlo sbarcava uno dei migliori prospetti del calcio russo, Aleksandr Golovin. I tifosi monegaschi tornavano a sognare e riservavano al classe 1996 un’accoglienza in pompa magna, degna del suo talento cristallino. Dopo appena cinque mesi, però, il matrimonio con il Monaco può bruscamente e inaspettatamente interrompersi. Tra Ligue 1 e Champions League Golovin ha soltanto collezionato 13 gettoni (per un totale di 956 minuti) senza mai lasciare veramente il segno. Non a caso la casella dei gol è ferma sullo zero, mentre quella degli assist a uno. Numeri deludenti quanto inattesi che fanno non poco riflettere sul tremendo impatto avuto dal centrocampista con la realtà del Principato. Il penultimo posto in classifica occupato dalla formazione di Thierry Henry  nel campionato francese non fa altro che complicare la convivenza tra le parti. I 30 milioni di euro spesi in estate e finiti dritti nelle tasche del CSKA Mosca, a questo punto, hanno il sapore di una beffa enorme. Intanto, secondo quanto riferiscono alcuni portali russi, ora l’addio del 22enne è possibile e lo Zenit San Pietroburgo si è già fatto avanti manifestando il proprio interesse. Per Golovin il futuro potrebbe essere lontano da Monte Carlo e nuovamente in Patria.

Foto: Tech2