Ultimo aggiornamento: giovedi' 17 ottobre 2019 17:14

GIOCO AEREO E FORZA FISICA: IVAN SAPONJIC, IL NUOVO GIGANTE A DISPOSIZIONE DI SIMEONE

14.07.2019 | 13:15

Non solo Joao Felix: l’Atletico Madrid, infatti, si è assicurato dal Benfica anche Ivan Saponjic, attaccante serbo classe 1997 che nella scorsa stagione ha giocato nella squadra B del club lusitano. Un colpo per il reparto avanzato di Simeone e un giovane di prospetto per il Cholo.

Ivan Saponjic, 22 anni da compiere il 2 agosto, cresce nelle giovanili del Partizan Belgrado, con il quale esordisce il 30 novembre 2013 (una settimana dopo la prima convocazione nella prima squadra) giocando gli ultimi 13 minuti del match vinto per 2-0 contro lo Spartak Subotica. Nella stagione successiva, inizia la sua ascesa: gioca 16 partite, mettendo a segno 5 gol (il primo il 13 aprile 2015 contro l’OFK Belgrado) e fornendo anche 2 assist ai compagni. Il 2015/2016 è anche l’anno del suo esordio in Champions League, seppur nei preliminari: esordisce contro il Dila, gioca l’andata contro la Steaua Bucarest e segna il gol del 2-1 contro il BATE Borisov, rete che però non evita l’eliminazione dei serbi. In Superliga e in coppa nazionale si conferma con 5 reti in 18 partite, prestazioni che attirano il Benfica, che nel gennaio 2016 lo preleva dal Partizan Belgrado dopo due stagioni e mezzo, un campionato e una Coppa di Serbia vinti, aggiungendolo alla squadra B.

In Portogallo si fa notare realizzando 8 reti in due campionati con la seconda squadra lusitana, poi il prestito allo Zulte Waregem, in Belgio, dove gioca 39 partite andando in doppia cifra tra reti (7) e assist (3), infine il ritorno al Benfica B, con 6 gol e 2 assist in 28 incontri. Con la Nazionale percorre tutta la trafila delle giovanili, arrivando fino alla squadra Under 20, con la quale vince il Mondiale, con tanto di gol decisivo in semifinale ai supplementari contro il Mali. Poche settimane prima della trattativa con l’Atletico Madrid, partecipa all’Europeo Under 21 con la Serbia, giocando però soltanto 81 minuti nel match perso contro la Danimarca, terza sconfitta di una deludente fase a gironi per Jovic e compagni. Poi, l’ufficialità del trasferimento ai colchoneros.

Ivan Saponjic è un attaccante che ha il fisico come peculiarità principale: alto 192 cm, fa del gioco aereo la sua arma migliore, come dimostrano le reti segnate di testa con squadre di club e con le varie selezioni minori della Serbia. Una qualità ammessa dallo stesso Saponjic durante la conferenza stampa di presentazione all’Atletico Madrid: “Non mi piace parlare delle mie qualità, ma la mia migliore caratteristica è il gioco aereo”. Colpo con sguardo al futuro per i Colchoneros, che avranno a disposizione un attaccante con fisico, grinta e voglia di stupire tutti mettendo in difficoltà Simeone. Che avrà una valida alternativa per il suo reparto offensivo.

Foto Twitter Atletico Madrid