Ultimo aggiornamento: mercoledi' 14 aprile 2021 00:23

Gila non tramonta mai: dal trionfo Mondiale alla prima gioia in B

11.11.2017 | 23:41

Gilardino

Dal trionfo Mondiale alla prima esultanza in cadetteria. E’ questa la storia di Alberto Gilardino, attaccante girovago con il vizio del gol. Ben 244 le reti messe a segno in carriera tra Serie A, Super League cinese, coppe europee e maglia azzurra. E nel palmares del classe ’82, stasera si aggiunge anche il primo centro in Serie B. Il centravanti biellese si sblocca con lo Spezia, alla quarta presenza in cadetteria, contro la capolista Frosinone: un rigore che si infila alle spalle di Bardi e che fa esplodere di gioia il “Picco” per il gol del definitivo 1-1. Un passato glorioso, vissuto tra Fiorentina, Parma, Milan, Genoa, Guangzhou Evergrande e tante altre squadre, fino alla gioia in Germania, nell’estate del 2006, culminata con il titolo di Campione del Mondo con l’Italia. E proprio Gila è l’ultimo attaccante rimasto di quella Nazionale targata Lippi, dopo gli eccellenti addii al calcio di Totti, Del Piero, Toni, Inzaghi e Iaquinta. Gilardino non tramonta mai: dalla vetta del Mondo alla prima gioia in B.

Foto: sito ufficiale Spezia