Gasperini conferenza Europa League Atalanta Twitter

Gasperini: “Noi poco lucidi e determinati in diverse occasioni. C’è tanta delusione, ma da domani…”

Gian Piero Gasperini, tecnico dell’Atalanta, ha parlato in conferenza stampa commentando l’eliminazione dall’Europa League: “Le partite a eliminazione diretta sono così, sono diverse da quelle di campionato dove hai sempre la possibilità di rimediare. In questo tipo di gare conta la freddezza, la lucidità, la determinazione nel segnare. Noi non siamo riusciti, su 30 episodi, a realizzarne uno. Ora sarà difficile rialzarsi? Non credo. Questa è una squadra che reagisce, sono tutti ragazzi molto positivi. È normale essere delusi a fine partita, io li ho sempre visti lavorare con la voglia di arrivare in Europa per i tifosi e per loro stessi. Non è stato facile giocare sei partite da luglio ad agosto con così tanto caldo e i trasferimenti a Reggio Emilia. Poi è iniziato anche il campionato: i ragazzi sono stati encomiabili e non si devono rimproverare nulla. Ora c’è la delusione, ma da domani penseremo a preparare il campionato, senza alcun rimpianto. Io credo che questa squadra abbia creato tanto, tutto quello che era nelle sue possibilità. In due partite ha creato molto e ha saputo anche difendersi nei pochi momenti di superiorità del Copenaghen. Non era facile, loro stavano meglio. Noi abbiamo fatto quello che dovevamo fare, ma non a segnare. Questa può essere l’unica colpa. Questo il momento più delicato per me? Forse non ricordate le prime cinque partite. Dopo la vittoria contro il Crotone sembrava un disastro, una tragedia. Per il resto, non esageriamo: credo che l’Atalanta abbia fatto dei bei salti negli ultimi anni. Il mio rammarico più grande è per i giocatori e per la gente: so cosa rappresenta andare in giro per l’Europa”.

Foto: Atalanta Twitter

Archivio: Altro