Ultimo aggiornamento: martedi' 02 giugno 2020 19:23

Galliani precisa: “Io e Berlusconi abbiamo venduto il Milan a Yonghong Li e non a Elliott”

14.10.2019 | 10:44

Galliani

Adriano Galliani, amministratore delegato del Monza, ha rilasciato altre dichiarazioni ai microfoni di Radio Anch’io lo Sport“La risposta di Berlusconi a Gazidis? Io ho rispetto di tutto, ma nessuno ha mai fatto notare che abbiamo venduto il Milan a un signore cinese, Yonghong Li. Si è fatto prestare dei soldi dal gruppo Elliott che ha avuto i soldi in garanzia, solo riscuotendo il pegno. Noi avremmo iscritto il Milan al campionato. La risposta del presidente, forte, è stata chiara: noi non abbiamo venduto a Elliott. Amichevole col Milan? No, ma non scherziamo. Il Monza gioca in C, il Milan è un grande Milan. Si vive di sentimenti, è chiaro che con il presidente, tutti i lunedì, parliamo di Monza e Milan. Normale che sia triste quando perde e contento quando vince. Questione stadio? Il secondo anello copre la visibilità della parte migliore del primo anello. Non può essere ristrutturato. Mi sfuggono questi ragionamenti: un San Siro a 50 metri da quello attuale è corretto: non capisco queste lacrime per avere uno stadio meraviglioso da quello attuale. Sempre San Siro è”.

Foto: Milan Twitter