Ultimo aggiornamento: mercoledi' 08 luglio 2020 00:52

Fonseca: “Il rinvio delle altre gare? Mi fido delle autorità. Pellegrini sembra stia bene, Kalinic titolare”

29.02.2020 | 15:00

Paulo Fonseca, allenatore della Roma, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della partita con il Cagliari: “Il gruppo è stanco come è normale. Non abbiamo tempo per recuperare da una partita difficile. Ci siamo allenati bene e la squadra è motivata. Perotti è molto debole, è difficile che recuperi. Veretout sta bene, si è allenato. Ha un piccolo problema al piede, ma sta bene”.

La Roma domani giocherà la 36esima partita della stagione, il Cagliari la 27esima: sarà un fattore importante in questa ultima parte?
“Speriamo di no. Il numero delle partite adesso non è importante, ma lo è il tempo di recupero per le partite”.

In questo momento il suo gruppo è in grado di tenere partite ravvicinate a ritmi come quelli di Lecce?
“Noi vogliamo sempre avere un ritmo alto. Vogliamo sempre momenti di accelerazione nella partita. I numeri dimostrano che la nostra è una squadra che corre molto. Ora, però, è importante gestire la partita. Vogliamo anche accelerare, ma ora è più importante non perdere la palla. Bisogna scegliere bene i momenti di attacco”

Perché crede che la Roma possa arrivare al quarto posto?
“Primo perché sono una persona ottimista e positiva. Non credo che l’Atalanta non perda punti fino alla fine del campionato. Noi dobbiamo fare meglio rispetto alla prima parte del 2020. Vedo che il gruppo ci crede e credo nei miei giocatori. Dobbiamo continuare a lavorare per trovare questa posizione”.

Quanto influisce non giocare di lunedì dopo l’Europa League sulle sue scelte e sulla tenuta dei giocatori?
“Stiamo parlando troppo di questa questione, non voglio che possa essere una scusa per la squadra. Io ho risposto ad una domanda dopo il Gent e perché è la verità: non abbiamo avuto molto tempo per recuperare. Per me era importante avere 72 ore per recuperare”.

Lei è d’accordo sul rinvio delle partite o avrebbe rinviato l’intera giornata?
“Le Autorità credo stiano cercando di prendere la miglior decisione possibile. Mi fido di loro. E’ un problema serio e tutti dobbiamo pensare che le Autorità stiano facendo il massimo. Per non avere dubbi sulla regolarità sportiva io penso che se si gioca una partita allora devono giocare tutti o se una non si gioca allora tutte le altre devono essere fermate”.

Preoccupato dal bilancio della Roma? Il passaggio di proprietà ha influito sul momento della Roma?
“No, nessuna influenza sui giocatori. Io poi non sono un economista, non posso parlare di numeri. Questa situazione non ha alcuna influenza”.

Come sta Pellegrini?
“Mi sembra bene. Ci parlo tutti i giorni”

Come sta Diawara?
“Sta meglio ogni giorno che passa. Speriamo che prossimamente possa essere una soluzione. Se continua così penso che dopo la prossima settimana lo avrò per giocare”.

C’è più tranquillità ora? Si può vedere una fase difensiva migliore?
“Vogliamo una squadra che attacca molto come abbiamo fatto con il Lecce. Contro il Gent è stata una partita diversa”.

Ci sarà l’opportunità di riposare per Dzeko da qui fino alla fine della stagione?
“Io posso dire che Kalinic giocherà domani”.

Come sta Pastore?
“Stiamo cercando di aiutarlo a recuperare questa situazione cronica che ha. In questa ultima settimana è migliorato molto. Vediamo prossimamente cosa succede”.

Lei pensa che il cambio di proprietà riporterà entusiasmo?
“Se succede possiamo parlare dopo di questa situazione”.

Dzeko e Kalinic insieme?
“Vediamo (ride, ndr)”.

Foto: Roma Twitter