Ultimo aggiornamento: domenica 22 settembre 2019 14:53

Foggia, ecco Padalino: “Sognavo di tornare. Obiettivo? Chi sceglie questo club…”

19.12.2018 | 20:24

padalino foggia

Pasquale Padalino, da ieri ufficialmente nuovo allenatore del Foggia, si è presentato così in conferenza stampa: “Parto subito con i ringraziamenti, al direttore, alla famiglia Sannella, al presidente Fares, per questa possibilità e opportunità che ovviamente, dal mio punto di vista, non posso assolutamente sbagliare. Non solo perché ci rimetto di mio ma perché ci rimette la squadra della mia città, ed è l’ultima cosa che vorrei fare quella di deludere i miei concittadini. Conosco già il Foggia da tifoso e da tecnico, ma fin quando non sei dentro lo spogliatoio, certe dinamiche fai fatica a conoscerle. Bisogna ritrovare la strada smarrita attraverso un lavoro attento e una collaborazione di squadra. Obiettivo? Ovviamente sono l’ultimo arrivato e pensare di poter dare delle risposte certe su questo è un tantino presuntuoso. Però credo che chi sceglie Foggia, non può far altro che ambire al massimo. La realtà ci dice che siamo terzultimo, però l’ambizione deve restare alta. Non possiamo pensare oggi di porci dei limiti. Devo molto a quella società che aveva l’ambizione di arrivare in B in due anni, tant’è che firmammo un contratto biennale più eventuali allungamenti e quant’altro. Ritrovo la B a casa mia ed è difficile trovare le parole, ed è qualcosa anche di inaspettato se vogliamo. In cuor mio avevo il desiderio un giorno di tornare ma è qualcosa che in questo momento faccio fatica a spiegare. Sarà la passione che mi dà qualcosa in più proprio perché sento la responsabilità per la squadra della mia città. Ci metterò sempre la faccia perché il ruolo ce lo impone ma non avrò problemi a gestire critiche successive ma anche preventive, perché è il ruolo che me lo impone. Penalizzazione? Per me vale da domenica in avanti la classifica. Valeva per il mio predecessore, per me no. Il Foggia parte da dov’è ora. In Serie B 2-3 risultati possono cambiare di molto l’umore di una squadra in positivo e in negativo”, ha chiuso Padalino.

Foto: Twitter ufficiale Foggia