Ultimo aggiornamento: martedi' 24 november 2020 22:25

Florenzi: “Non andiamo in Bosnia appagati. Siamo un gruppo straordinario”

17.11.2020 | 17:57

Insieme ad Alberigo Evani, ha parlato in conferenza stampa in vista della sfida con la Bosnia, il capitano Alessandro Florenzi che è tornato proprio sull’emozione di indossare quella fascia e ha parlato in vista della Bosnia.

Sulla Bosnia: “Passaggio del turno? Dobbiamo meritarcelo perché non sarà una partita semplice, sappiamo che dobbiamo vincere e non pensare agli altri risultati. Loro ci hanno messo in difficoltà nell’ultima partita in casa, chiudendosi e ripartendo. Sarà una battaglia, dobbiamo mettercelo bene in testa, siamo carichi, vogliosi di fare risultato. Dzeko? L’ho sentito prima di venire in Nazionale perché sapevo che aveva contratto il Coronavirus, gli ho augurato una pronta guarigione. E’ una assenza importante per loro, è un attaccante che non sta a me dire quanto possa essere importante”.

Sulla vittoria con la Polonia: “Abbiamo giocato molto bene, siamo contenti di quello che abbiamo fatto ma non può e non deve succedere, per quel che vale questa partita per noi non andremo a giocare scarichi, anzi, motivati e determinati a prenderci i 3 punti che vorrebbero dire passaggio del turno”. 

Sull’inno e la fascia da capitano: “Facciamo sempre allo stesso modo, c’è sempre la voglia di cantare l’inno, è motivo d’orgoglio cantarlo senza pubblico, è per tutti gli italiani che ci sostengono e magari stanno lottando contro il Covid. La fascia da capitano? Per me è stato un onore e sarà ancora indossarla anche domani qualora me lo verrà chiesto”.

Foto: Vivo Azzurro