Ultimo aggiornamento: venerdi' 15 november 2019 12:05

ESTRO, FANTASIA E VOGLIA DI ESPLODERE: MASTOUR E LA GRANDE CHANCE CON LA REGGINA

17.10.2019 | 11:52

Da Reggio Emilia a Reggio Calabria, Hachim Mastour sarà nuovamente protagonista. L’ex talento del Milan, come raccontato nei giorni scorsi in esclusiva, è vicinissimo al ritorno in Italia e presto firmerà con la Reggina. Mastour nasce a Reggio Emilia il 15 giugno del 1998 da una famiglia di origini marocchine. Sin da subito si innamora del calcio e inizia rincorrere il pallone per le strade del proprio quartiere. In poco tempo si ritrova nel settore giovanile della Reggiana, club che plasma il suo talento e gli consente di mettersi in mostra. La sua invidiabile tecnica individuale, nel 2012, attira le attenzioni di diversi top club e a spuntarla è (nonostante il pressing dell’Inter) il Milan che lo inserisce immediatamente nel proprio prolifico vivaio. Il duttile trequartista in poco tempo conquista tutti con gol e giocate eleganti e viene aggregato alla prima squadra senza fare, però, mai l’esordio in partite ufficiali. Nel marzo del 2014 su Mastour piomba con forza il Barcellona, ma i dirigenti rossoneri, Adriano Galliani in prima fila, rispediscono l’offerta al mittente.

Nell’estate 2015 il Milan decide di cederlo in prestito al Malaga, ma a causa della minore età il debutto professionistico avviene soltanto il 7 novembre contro il Betis Siviglia. In Andalusia trova poco spazio e rientra alla base per lasciare ancora a titolo temporaneo Milanello, stavolta in direzione Zwolle. In Olanda il copione resta invariato, solo 5 gettoni, e l’italo-marocchino, che dopo aver indossato la maglia azzurra Under 16 diventa il più giovane a esordire in Nazionale marocchina (16 anni e 362 giorni contro la Libia), torna a Milano e si libera alla naturale scadenza del contratto. Da svincolato decide di accasarsi in Grecia e firma con il Lamia, squadra della massima serie ellenica con cui disputa 4 partite sbagliando anche un calcio di rigore contro il Panaitolikos (sulla ribattuta rimedia all’errore del compagno l’ex Reggina Adejo siglando il definitivo 2-2). Lo scorso 12 marzo, infine, arriva la risoluzione del contratto. Mastour si ritrova ancora una volta svincolato, ma ora è giunta la chiamata della Reggina e di Taibi. “Un’operazione per noi importante perché crediamo nel suo talento e nella sua voglia di rivalsa. Quindi siamo tutti convinti”, queste le dichiarazioni rilasciate dal ds amaranto che confermano la chiusura della trattativa. Il prezioso talento inespresso, ancora 21enne e con un’immensa voglia di esplodere, domenica sarà in città e firmerà un contratto fino al 2022. Mastour è pronto a ripartire dalla grande chance Reggina.

Foto: Italian Football Daily