Vidal Bayern Foto Bild

Esclusiva: Inter, da Vidal alla proposta Bernard. La verità su Modric

Due sere fa vi avevamo anticipato la totale apertura del Bayern per Vidal. Prestito con diritto di riscatto, prima il prolungamento fino al 2020, condizioni favorevoli. Al punto che dagli iniziali 30 milioni, il Bayern è sceso sotto i 25 e si potrebbe chiudere per una cifra di circa 20 milioni. L’Inter deve dare una risposta, ha le carte in mano, può chiudere in qualsiasi momento, ma non sono state per programmate  visite. Perché l’Inter non chiude? L’apprezzamento per Vidal è totale, c’è l’avallo di Spalletti, ma in queste ore vengono fatte riflessioni legate anche alle condizioni fisiche visto che Arturo non gioca una partita vera da diversi mesi. E l’Inter ci sta pensando bene. Al punto che già nelle prossime ore potrebbe arrivare il via libera per le visite, dopo controlli preventivi già fatti e che hanno dato riscontri confortanti. E per evitare situazioni alla Malcom (visite sbandierate r mai effettuate) è giusto aspettare. Oggi Vidal ha sempre importantissime possibilità, rispetto agli altri, di indossare la maglia nerazzurra. Gli uomini mercato stanno valutando altre situazioni: per esempio ieri sera è stato proposto Bernard, poi è subentrato il Milan, e la risposta dell’Inter non è stata di completa apertura. L’esterno brasiliano svincolatosi dallo Shakhtar piace, ma non al punto da stringere i tempi ora. Ecco la nostra verità su Modric. Non c’è una trattativa, è stata semplicemente una proposta dello stesso agente di Vrsaljko senza passare sin qui dal Real Madrid. L’Inter sa che c’è una clausola da 500 milioni di euro e, se davvero Florentino Perez entrasse nell’ordine di cedere, non chiederebbe meno 100 milioni. E ci sarebbe un contratto in doppia cifra, per altre due stagioni, da onorare. L’Inter non è a conoscenza di una clausola che possa consentire a Modric di liberarsi subito. Se così fosse, si fionderebbe subito. Evidentemente così non è. Dal gradimento di Modric (attualmente in vacanza), bisognerebbe passare a cose più concrete. Magari a una forzatura dello stesso fuoriclasse. L’attuale stato delle cose, sottolineiamo attuale, non autorizza ad andare oltre.

Foto: Bild

Archivio: Altro