Ultimo aggiornamento: martedi' 31 agosto 2021 00:39

Esclusiva: Hakimi, il PSG (per ora) è davanti. La posizione dell’Inter. La verità su Calhanoglu

20.06.2021 | 23:17

Achraf Hakimi si prepara a salutare l’Inter. Rispetto a quanto vi abbiamo raccontato negli ultimi giorni, la situazione non è cambiata: il Paris Saint-Germain è in vantaggio, i francesi avevamo presentato una proposta di 60 milioni più bonus, l’Inter aveva chiesto 70 più bonus per avvicinarsi a 80. Adesso il club nerazzurro è disposto ad accettare 70 milioni, ma senza contropartite.

La situazione è fluida, il Chelsea è in corsa ma deve raggiungere quella cifra senza – almeno per ora – il coinvolgimento di Marcos Alonso che piace ai nerazzurri, tuttavia la necessità oggi è un’altra. Quindi, ora tocca al Chelsea indirizzare la trattativa senza inserire altri discorsi: di sicuro i Blues hanno i mezzi per aumentare il cash, ma devono farlo per rilanciare.

Hakimi ha detto sì al PSG (circa 10 milioni di ingaggio a stagione) come gradirebbe il Chelsea, ma abbiamo spiegato qual è – almeno oggi – la differenza.

Capitolo Calhanoglu: i sondaggi dell’Inter, anche approfonditi, non sono di oggi e ne sono pieni tutti i siti da 48 ore (basterebbe controllare, ieri sera ne ha parlato anche Sportitalia) in relazione alla proposta del suo agente. Quindi, zero sorprese e nessun clamore, forse la necessità di chi assiste il turco reduce da un Europeo deludente e da una telenovela infinita con il Milan. L’Inter ha altri nomi sul taccuino, potrebbe mettere sul tavolo un ingaggio da 4 milioni più bonus a salire, di sicuro si tratta di una traccia che, però, va approfondita.

Foto: Twitter Inter