Ultimo aggiornamento: venerdi' 07 maggio 2021 00:20

Eriksen entra e colpisce, Hakimi la chiude: per l’Inter può essere scudetto già domani

01.05.2021 | 19:53

Allo Scida si gioca Crotone-Inter, gara valida per la 34a giornata di Serie A 2020-21, i nerazzurri cercano quei tre punti che, in caso di passo falso dell’Atalanta al Mapei, significherebbero scudetto con quattro giornate d’anticipo.
Fin dai primi minuti gli ospiti spingono e Sensi va vicino al gol trovando però Cordaz da distanza ravvicinata.
Al 23′ Lukaku stacca più in alto di tutti e colpisce il palo, pochi minuti più tardi una conclusione del belga viene murata e Lautaro cerca il gol della domenica in rovesciata, pallone di poco alto sul fondo.
Nel finale di tempo continua il forcing dei nerazzurri, anche Lautaro Martinez colpisce il palo a Cordaz battuto, Bastoni di testa va vicino al gol del vantaggio ed ancora Sensi impegna il portiere dei calabresi. Finisce 0-0 un primo parziale in cui Cosmi ha dovuto inserire Pedro Pereira al posto di un infortunato Reca. La squadra di Conte fa la partita ma non è ancora riuscita ad indirizzare il match dello Scida.
Nella ripresa il Crotone perde anche Cigarini per problemi muscolari, al suo posto Henrique. Al 60′ chance per i pitagorici con Ounas e Simy che non riescono a calciare dopo una ripartenza ben orchestrata.
E come spesso accade in questa stagione, l’Inter colpisce: al 71′ Lukaku custodisce il pallone e lo cede a Eriksen: l’ex Tottenham tira da fuori area e la deviazione di Magallan mette fuori causa Cordaz.
In un paio di occasioni Perisic sfiora il raddoppio, Lukaku fa 2-0 ma dopo il check del VAR viene rilevata una posizione di partenza irregolare. Raddoppio che arriva nel recupero, contropiede 3 contro 1 concluso da Hakimi. Finisce 2-0 per l’Inter che fa un altro passo verso lo Scudetto, forse quello definitivo.

 

 

 

Foto: Twitter Inter