Ultimo aggiornamento: lunedi' 18 gennaio 2021 17:01

Empoli, Cozzi: “Abbiamo giocato alla pari con una delle squadre più forti d’Italia”

13.01.2021 | 20:19

Intervenuto ai microfoni di Rai Sport, Paolo Cozzi, vice allenatore dell’Empoli, ha commentato la sconfitta in Coppa Italia al “Maradona” contro il Napoli per 3-2.

Queste le parole del tecnico: “L’obiettivo di questa partita era quella di confrontarci con quelli bravi e far fare ai nostri giovani un’esperienza bella contro una delle migliori squadre della Serie A. Non ci siamo snaturati, ci siamo riconosciuti, quindi il nostro obiettivo è stato raggiunto. Abbiamo giocato per ampi tratti alla pari del Napoli, facendoli soffrire fino alla fine. Il risultato è negativo, ma la prestazione è positiva. Il nostro segreto? Il fatto che negli anni si è consolidata una società organizzata, che punta sul settore giovanile e ha le strutture adeguate. Il club ha investito ed è cresciuto con questa mentalità. L’obiettivo è stupire. Volevamo fare un campionato di vertice ringiovanendo la rosa e siamo la rosa più giovane della categoria. Per ora quindi l’obiettivo è centrato, ma ora viene il difficile. Quando sei la prima della classe in Serie B tutti ti affrontano in modo diverso. Dovremo essere all’altezza della posizione che abbiamo, confermandoci di settimana in settimana”.

Su Bajrami, autore della doppietta: “E’ un giocatore di talento. Riesce ad essere situazionale in tutte le sue giocate, riesce a capire come si svolge il gioco intorno a lui. Ha un gran controllo, anche in velocità, e un buon tiro. E’ uno di quei tipi di calciatori che nella nostra squadra possono fare la differenza”.

Foto: Logo Empoli