Ultimo aggiornamento: venerdi' 16 aprile 2021 11:06

ELMAS, UNA MACEDONIA GUSTOSA

01.04.2021 | 14:50

Nell’ultima giornata di questa sosta dedicata alle Qualificazioni ai Mondiali di Qatar 2022, il risultato che ha fatto più “rumore” è stato senza ombra di dubbio il successo esterno della Macedonia del Nord sulla Germania per 2-1.
I giornali tedeschi hanno immediatamente messo alla gogna Joachim Low e la squadra, colpevoli di un ko che lascia segnali negativi in vista dell’Europeo da disputare in estate, ma vanno dati anche i giusti meriti all’avversario. Un avversario che l’ha spuntata con due reti di giocatori ‘italiani’: Goran Pandev ed Eljif Elmas. Il primo è un veterano, tante le maglie vestite in carriera ed un presente ancora da protagonista al Genoa; per quanto riguarda il centrocampista del Napoli, quello di ieri è un ulteriore step in avanti nella sua crescita, che è silenziosa ma costante.

Elmas nasce a Skopje il 24 settembre del 1999, proprio lì compie i primi passi in campo europeo, mettendosi in mostra nei preliminari di Europa League con la casacca del Rabotnički, squadra con cui ha disputato la trafila delle giovanili. Rimane nel club macedone sino al 2017, il bilancio recita 44 presenze con 7 gol e 8 assist, e gli vale il trasferimento in Turchia al Fenerbahçe. Con i gialloblù colleziona 47 partite, firmando il tabellino dei marcatori in 4 occasioni.
Eljif è un trequartista, dotato di un’ottima tecnica di base, ma è capace di adattarsi bene da mezzala o in un centrocampo a due. Grande tocco, visione di gioco e dribbling inebrianti che hanno attirato l’attenzione del Napoli: il club partenopeo acquista il suo cartellino il 24 luglio 2019 per 16 milioni di euro più bonus.
Dopo la prima incredibile e straordinaria qualificazione agli Europei, il commissario tecnico della Macedonia, Igor Angelovski, ha parlato così di lui a La Gazzetta dello Sport:
“Elmas sarà il nostro leader, è fortissimo e il Napoli è fortunato, ha un tesoro in casa”.
Le 50 presenze ed i 3 gol registrati finora non sono affatto male, soprattutto considerata la concorrenza che c’è in mediana a Napoli. Eppure Elmas viene spesso sottovalutato dai tifosi azzurri e dalla stampa, va ricordato che in una stagione particolare come quella attuale ha avuto anche il Covid-19, che lo ha tenuto ai box per quasi tutto il mese di ottobre. La giovane età del giocatore ed il momento complicato del Napoli nella fase centrale della stagione sicuramente non hanno aiutato, ma le recenti prestazioni con la sua Nazionale ed il gol che ha aperto le marcature contro il Parma confermano le sue doti e l’apporto che è in grado di dare. Un apporto che spesso arriva dalla panchina, ma che può renderlo protagonista ai fini della qualificazione in Champions League. Gattuso e la Macedonia sanno di avere un asso nella manica in Elmas.

 

Foto: Twitter Napoli