Ultimo aggiornamento: venerdi' 03 luglio 2020 16:00

ELEGANZA E PERSONALITÀ: LUCAS VERISSIMO, LA TORRE DEL SANTOS CHE PIACE IN EUROPA

11.06.2020 | 14:00

Ha rinnovato pochi giorni fa con il Santos, ma il suo nome continua a suscitare l’interesse di diversi club europei. Stiamo parlando di Lucas Verissimo, centrale brasiliano classe 1995 in forza ai Peixe, che piace molto anche in Serie A.

Cresciuto in povertà, come raccontato da lui stesso più volte durante le interviste, Verissimo ha cominciato ad approcciarsi al calcio nel Linense, squadra di San Paolo con cui ha esordito in prima squadra. A soli 20 anni, viene acquistato dal Santos, con cui gioca nella selezione Under-20, prima di debuttare con i “grandi”. Dal 2017, con il passare del tempo, diventa un perno centrale del club, che lo elegge come uno dei leader dello spogliatoio. Maturato molto dal punto di vista tattico con il passare degli anni, la scorsa stagione ha collezionato 33 presenze, siglando anche 2 reti e un assist. Quest’anno, invece, prima dello stop, ha collezionato due gettoni in Copa Libertadores, segnando anche la rete decisiva contro il Delfin.

Eletto miglio difensore dello scorso Brasileirao, è un difensore molto fisico e quasi imbattibile nei contrasti aerei. A ciò si possono aggiungere una grande personalità e un piede educato, che fanno di lui un centrale elegante e molto capace in fase di impostazione. I numeri della scorsa stagione parlano chiaro: Verissimo si è imposto come migliore calciatore di tutto il campionato per duelli aerei vinti, palloni intercettati e passaggio riusciti. Si è classificato, invece, al secondo posto per tackle vinti e palloni recuperati. Duro ma incisivo, spesso commette qualche fallo evitabile, che gli costa qualche cartellino di troppo. Capace di giocare sia in una difesa a tre che a quattro, sembrerebbe avere la giusta personalità per non subire “il grande salto”, e farebbe molto comodo a diversi club europei.

 

 

 

Foto: Brazilian Football Blog