Twitter Roma

El Shaarawy: “Strootman grossa perdita, faceva gruppo. Juve ancora più forte e CR7…”

Stephan El Shaarawy, attaccante della Roma e della Nazionale italiana, ha rilasciato un’intervista ai microfoni di Sky Sport facendo il punto in casa giallorossa: “Il primo tempo contro l’Atalanta? Loro hanno alzato molto il ritmo di gioco, abbiamo sbagliato alcuni tempi di aggressione e ci hanno preso d’infilata. La la reazione nella nel secondo tempo però c’è stata, dobbiamo ripartire da lì. C’è stato un grande spirito e alla fine avremmo anche potuto vincere. Un pareggio che può farci partire col piede giusto per la gara contro il Milan. Il sistema di gioco? La differenza più che altro la fa la determinazione che metti nel fare le cose. Nella ripresa abbiamo cambiato modulo, è vero, ma più che altro c’è stata una reazione, l’orgoglio e la voglia di reagire. Poi, certo, si può cambiare modulo e il mister ruota molto i giocatori per far sentire tutti importanti. Il sistema Monchi sul mercato? Ci sono state delle cessioni importanti, così come l’anno scorso quando poi abbiamo raggiunto la semifinale di Champions. Strootman è una mancanza grande perché era carismatico e si faceva sentire nello spogliatoio. Ci sono però giovani di grande talento, su cui la società e noi crediamo molto. Non diamo giudizi affrettati. Bisogna far crescere i giovani, hanno talento. Dobbiamo migliorare su tante cose ma ci sono i presupposti per fare cose importanti. La Juventus? È più forte dell’anno scorso, sarà ancora più difficile mantenere il loro passo. Ha dei giocatori importanti, alternative importanti ma dobbiamo fare il nostro campionato. Cristiano Ronaldo ancora senza gol? Sicuramente le difese italiane sono molto più difficili da superare rispetto ad altri campionati. Ma credo che si tratti solo di sfortuna: si è visto il suo talento e poteva andare in gol in tante occasioni”.

Foto: Roma Twitter

Archivio: Altro