Ospina Arsenal Foto Metro

Ecco chi è Ospina, un “Cafetero” per la porta del Napoli

Il Napoli, finalmente, mette la parola fine sul tormentone portiere. Dopo una lunga attesa, facendo tutte le valutazioni e le riflessioni del caso, il club di Aurelio De Laurentiis ha sciolto le riserve affidando le chiavi della propria porta a David Ospina. Un profilo esperto, seguito ormai da tempo, che garantirà la giusta tranquillità al reparto arretrato di Carlo Ancelotti. David Ramirez Ospina nasce a Medellin, in Colombia, il 31 agosto del 1988. Inizia la sua carriera nel 2005 entrando a far parte delle giovanili dell’Atletico Nacional. Nel 2008 arriva la svolta, la chiamata del Nizza gli consente di sbarcare nel Vecchio Continente: un’occasione troppo importante che Ospina coglie al volo. In Ligue 1 mette in evidenza le sue doti tra i pali, dimostrando di avere anche un forte carisma dentro e fuori dal campo. Fino al 2014 colleziona 189 presenze e sfodera prestazioni che gli valgono le prime convocazioni in Nazionale maggiore. Proprio con i Cafeteros si rende assoluto protagonista durante il Mondiale del 2014 in Brasile diventando uno dei calciatori più amati in Patria. Aver raggiunto i quarti di finale della Coppa del Mondo permette ad Ospina di essere al centro dell’attenzione. Giungono numerose offerte, ma ad aggiudicarsi lo specialista colombiano è l’Arsenal. Con i Gunners scende in campo complessivamente 70 volte, alternandosi spesso con Petr Cech. Ora, dopo un altro Mondiale ad alti livelli come quello disputato in Russia, Ospina è pronto ad approdare in Italia e in Serie A per difendere la porta del Napoli.

Foto: Metro

Archivio: Altro