Ultimo aggiornamento: sabato 04 luglio 2020 00:20

Dybala Ufo di una Juve perfetta: tre schiaffi al Barcellona

11.04.2017 | 22:46

Una Juve perfetta batte 3-0 il Barcellona nell’andata dei quarti di finale di Champions League. Allo Stadium i bianconeri dominano in lungo e in largo per tutto l’arco dei 90′, con un Paulo Dybala in formato alieno, autore di una doppietta nel primo tempo sotto gli occhi di Leo Messi. La squadra di Max Allegri parte subito forte, passano infatti solo 7 minuti e sblocca il match: gran sinistro a giro di Dybala e palla che si insacca nell’angolino basso alla destra di Ter Stegen. Il Barça accusa il colpo e una manciata di minuti dopo la Joya punisce con un’altra perla: perfetta conclusione dal limite dell’area, ancora una volta imparabile per il portiere catalano. Tra i due gol dell’argentino, c’è tempo per un miracolo di Buffon su Iniesta, messo in porta da un assist di Messi. Nella ripresa i bianconeri partono ancora forte e trovano il tris al 55′ con un perfetto colpo di testa di Chiellini sugli sviluppi di un corner. Nel finale la Juve amministra il triplo vantaggio senza correre particolari rischi, fatta eccezione per un pericoloso diagonale di Suarez che mette i brividi a Buffon. Match di ritorno in programma al Camp Nou mercoledì 19 aprile, con i bianconeri forti dell’importante vantaggio acquisito nella sfida dello Stadium, ma senza dimenticare l’impresa dei catalani, capaci di ribaltare il 4-0 contro il Psg nel turno precedente.

JUVENTUS-BARCELLONA 3-0

Juventus (4-2-3-1): Buffon; Dani Alves, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Pjanic, Khedira; Cuadrado (73′ Lemina), Dybala (81′ Rincon), Mandzukic; Higuain. All. Allegri.

Barcellona (4-3-3): ter Stegen; Sergi Roberto, Pique, Umtiti, Mathieu (46′ Andre Gomes); Rakitic, Mascherano, Iniesta; Messi, L. Suarez, Neymar. All. Luis Enrique.

Marcatori: 7′ Dybala, 22′ Dybala, 55′ Chiellini

Arbitro: Marciniak (Polonia).

Ammoniti: 28′ Dani Alves (J), 53′ L. Suarez (B), 56′ Iniesta (B), 63′ Mandzukic (J), 74′ Khedira (J), 91′ Umtiti (B), Lemina (J).

Foto: Twitter Juventus