Ultimo aggiornamento: giovedi' 28 maggio 2020 19:23

DUTTILITÀ E QUALITÀ: SKRABB, IL JOLLY FINLANDESE CHE HA STREGATO IL BRESCIA

05.01.2020 | 13:30

Il Brescia è pronto a chiudere il primo colpo di questa sessione di mercato. La squadra di Corini si prepara ad abbracciare Simon Skrabb, duttile attaccante classe 1995 di proprietà dell’IFK Norrkoping. Il finlandese, protagonista di 6 apparizioni in Europa League in questa stagione, è atteso nelle prossime ore a Brescia per sostenere le visite mediche di rito e poi firmare il contratto con il club lombardo. Operazione da 2,8 milioni per Cellino, con un ingaggio di 400mila euro al giocatore. Andiamo a scoprire qualcosa in più su di lui.

Simon Skrabb è un vero e proprio jolly, un fantasista offensivo in grado di ricoprire più ruoli: mezzala, centrocampista puro, trequartista e persino attaccante. Il classe ‘95 in carriera ha giocato un po’ ovunque, grazie alla sua grande qualità e tecnica sopraffina. Nella passata stagione da attaccante ha segnato 4 gol in 28 partite nel campionato svedese che si è giocato da marzo a novembre. In Finlandia, fin dalla giovane età Skrabb era considerato l’erede di Jari Litmanen, uno dei più forti calciatori finlandesi di sempre. Le somiglianze tra i due però si sono scoperte presto minime, anche nella posizione in campo nel corso della carriera il classe ‘95 ha deviato rispetto a quella mantenuta dal suo illustre predecessore. Skrabb, dopo aver mosso i primi passi in piccole società locali, all’età di 12 anni ha svolto un provino con il Liverpool, poi ha continuato il resto della sua carriera in patria. Nel 2016 è diventato popolare il suo gol con gesto ‘dello scorpione’, tanto da essere tra i candidati al prestigioso premio Puskas. In totale, con la maglia del Norrkoping ha segnato 14 reti (più 11 assist) in 85 presenze dall’estate 2017 ad oggi. Sono 12, invece, i gettoni collezionati con la Nazionale maggiore finlandese. Ora nel suo futuro c’è l’Italia e il Brescia, che lo aspetta per metterlo a disposizione di Corini in vista della seconda metà di stagione.

 

Foto: Instagram personale Skrabb