Ultimo aggiornamento: giovedi' 12 dicembre 2019 19:46

DRIBBLING E LAMPI DI CLASSE: CHÉ NUNNELY, IL GIOIELLO SCUOLA AJAX ESPLOSO COL WILLEM II

12.11.2019 | 12:30

In Eredivisie, Ajax e AZ a parte, a sorprendere tutti in questo avvio di stagione è il Willem II. La compagine di Tilburg, come non accadeva da tempo, è in piena lotta per conquistarsi un posto in Europa League. Nell’ultimo turno di campionato, inoltre, è arrivato un successo pesante quanto illustre contro il PSV Eindhoven. Un 2-1 ottenuto grazie alla doppietta firmata da Ché Nunnely, giovane talento arrivato in estate dall’Ajax. Nunnely nasce ad Almere, in Olanda, il 4 febbraio del 1999 da una famiglia originaria del Suriname. Sin dai tempi dell’infanzia si avvicina al mondo dello sporto innamorandosi del calcio. Ammirando i suoi idoli, da Seedorf a Kuyt, inizia a coltivare il sogno di diventare un calciatore professionista. All’età di 7 anni entra a far parte delle giovanili dell’Almere, club della sua città natale. Il suo percorso di crescita è costante e nel 2009 viene notato da alcuni osservatori dell’Utrecht. Il piccolo e velocissimo funambolo si allena ogni giorno con abnegazione e voglia di emergere, i riscontri sono positivi e nel 2012 spunta l’Ajax. La dirigenza dei Lancieri non ci pensa più di tanto e lo acquista a titolo definitivo inserendolo nel proprio prolifico vivaio. L’accademia del prestigioso club di Amsterdam rappresenta il massimo per un giovane calciatore olandese e Nunnely non intende sprecare questa imperdibile occasione.

Nei vari campionati giovanili brilla, lascia il segno e si mette in evidenza sfoggiando i suoi dribbling ubriacanti e dei lampi di classe che non passano inosservati. Il ragazzo ha stoffa e cresce con la testa sulle spalle ricevendo le meritate promozioni nelle formazioni Under 17, Under 19 e Under 21. L’esordio in prima squadra, però, non avviene e durante la scorsa estate il classe 1999 inizia a meditare l’addio per completare la maturazione. Tra i vari club pronti a prelevarlo c’è il Willem II, il 20enne accetta con entusiasmo l’offerta, firma un contratto fino al 2022 e si trasferisce nel sud dell’Olanda portando con sé tantissime aspettative. Il tecnico Adrie Koster gli concede subito la fiducia e già nella prima di campionato, all’esordio assoluto in Eredivisie, contribuisce al successo per 1-3 sul campo dello Zwolle fornendo un importante assist. Le sue prestazioni migliorano domenica dopo domenica e arriva anche la convocazione in Nazionale Under 20. Due giorni fa, finalmente, Nunnely esplode definitivamente piegando il PSV con una doppietta. Questi sono semplicemente i primi due gol di una lunga serie, il suo futuro è destinato a essere roseo e chissà se un giorno l’Ajax, club che ha creduto solo in parte nelle sue potenzialità, non farà un tentativo per riportarlo a casa.

Foto: Brabants