Ultimo aggiornamento: giovedi' 15 aprile 2021 00:22

DORTMUND, UN WALZ DI CLASSE

30.03.2021 | 14:00

Uno dei nomi più caldi per il calciomercato di questa estate è quello di Vasco Walz, centrocampista classe 2004 in forza al Borussia Dortmund. Walz è la stella dell’Under 17 del club della Ruhr, con un contratto in scadenza a giugno 2021 e con top club europei che stanno lavorando per strapparlo alla casa madre a costo zero.

Tra questi ci sono il Barcellona e il Milan. I rossoneri stanno attenzionando molto il ragazzo, con Paolo Maldini che ha mandato spesso suoi emissari ad osservarlo in Germania, rimanendo sorpreso dalle qualità del giocatore.

Walz non ha mai giocato con la prima squadra del Dortmund, anche se è stato convocato alcune volte con i big. Per il Milan, o chi per esso, pertanto, si tratterebbe di un investimento a lungo termine, per poi testare le sue qualità in prima squadra. Magari un’operazione alla Kalulu per i rossoneri, preso la scorsa estate a zero dal Lione e inserito gradualmente in prima squadra, diventando spesso determinante in questa stagione, viste le enormi assenze avute in difesa.

Walz ha buone qualità tecniche, è un centrocampista abbastanza completo, con un buon piede destro. Ha enormi margini di miglioramento davanti a sè e può agire sia da centrocampista centrale, che da mezz’ala destra o sinistra. Ha ottima visione di gioco, ed è questo che ha impressionato del giocatore.

Walz inoltre ha anche passaporto italiano, avendo la madre di origini italiane. Il nome Vasco, infatti, dice tutto delle sue origini e leggendo su vari blog, pare sia stato scelto dalla madre, grande fan del rocker Vasco Rossi, ma è da verificare. Come detto, su di lui ci sono diversi club europei che lo attenzionano, ma non è detto che lasci certamente il Borussia Dortmund, nonostante il contratto in scadenza tra poche settimane. Infatti, il veto sulla sua partenza definitiva, verrà prima dato dal nuovo allenatore, Rose, che da giugno siederà sulla panchina del Westfalen.

Scelta importante, quella che dovrà compiere il classe 2004 (17 anni ad ottobre) in vista del proprio futuro, ma come detto, occhio anche ad un possibile rinnovo col Borussia Dortmund che non ha ancora avanzato offerte ufficiali. Intanto il Milan c’è, pronto magari a portare a casa un altro talento del calcio europeo.

E chissà, magari italiano, anche se il ragazzo sta iniziando le giovanili con la Nazionale tedesca.