Ultimo aggiornamento: lunedi' 16 dicembre 2019 00:30

DIATTA, LA FRECCIA DEL BRUGGE ALLA PRIMA GIOIA IN CHAMPIONS LEAGUE

27.11.2019 | 14:30

Minuto 92 di Galatasaray-Brugge: Krépin Diatta converge dalla destra verso  il centro e fa partire un tiro a giro che si insacca dietro le spalle di Muslera, portiere dei turchi. Una rete preziosa per la squadra belga che può sperare ancora in un posto in Europa League. Per il giovane senegalese una notte da ricordare: è la prima gioia in Champions League.

Krépin Diatta nasce in Senegal il 25 febbraio del 1999. Il suo percorso di formazione parte da Dakar, precisamente nella Oslo Football Academy. Le sue qualità non passano inosservate e nel 2017 si trasferisce nel Sarpsborg FF, squadra delle massima serie norvegese. Un inizio precoce. Tra tutte le competizioni, a 18 anni, segna 8 gol e serve 8 assist. Una stagione che lo porta ad essere nominato il miglior giovane giocatore del campionato. Il 3 gennaio 2018, il Club Brugge decide di acquistarlo. Nella prima mezza stagione nella Jupiler Pro League, il senegalese totalizza 8 presenze tra campionato e Supercoppa. Un inizio in sordina ma Diatta fa intravedere tutto il suo potenziale nella stagione successiva. Tra campionato, coppa nazionale, Champions League e Europa League raggiunge le 28 presenze, segna 2 reti e fornisce 5 assist. La prima gioia con la nuova maglia arriva il 10 marzo 2019, nella gara contro il KAS Eupen vinta 4-0. Nella stagione in corso Diatta è a quota 5 gol in 20 presenze e ha già superato il record personale dell’anno scorso.

Nel 2017 viene scelto dalla selezione senegalese under 20 per la Coppa delle Nazioni Africane della sua categoria. Con l’under 20 totalizza 19 presenze e 7 reti. La sua crescita esponenziale gli permette di fare l’ulteriore salto di qualità; infatti viene convocato dalla nazionale maggiore per la Coppa d’Africa del 2019. La sua squadra arriva in finale ma ad alzare al cielo la coppa è l’Algeria. Per il classe ’99, 7 apparizioni su 7 gare e un gol contro la Tanzania.

Diatta, dal punto di vista tattico, è un vero jolly. Nasce come esterno d’attacco ma nel corso della sua breve carriera è stato utilizzato anche come punta centrale, come centrocampista di destra o di sinistra e all’occorrenza anche come terzino. Il senegalese è un giocatore molto agile e veloce. Intraprendente nell’uno contro uno, dimostra di avere un’ottima qualità palla al piede considerando che sa usare egregiamente entrambi i piedi. Diatta è un giocatore ben strutturato dal punto di vista fisico, alto 175 cm è un’atleta che può cambiare le sorti della gara con fiammate improvvise e accelerazioni dall’esterno verso l’interno del campo.

Foto: Profilo Twitter Diatta