De Paul Udinese zimbio

De Paul: “Juventus forte, ma vogliamo fare punti. In estate mi voleva una grande squadra”

Rodrigo De Paul, protagonista con l’Udinese in questo inizio di stagione, ha parlato alla Gazzetta dello Sport in vista dello scontro con la Juventus. “Sarà un piacere incontrare Dybala, ci conoscemmo a Palermo, quando facevo i documenti per la carta d’identità. Siamo sempre rimasti in contatto“, ha detto sull’amico che oggi alla ‘Dacia Arena’ si ritroverà da avversario. “La Juventus è una delle squadre più forti d’Europa. Ma nel calcio non si sa mai come va a finire. Noi giochiamo bene e siamo in casa. Vogliamo fare punti“.

Il gioco di Velazquez qui piace a tutti – ha continuato il numero dieci friulano – tanta palla e intensità, calcio dinamico. Le 11 sconfitte dell’anno scorso? Ancora non riesco a darmi una spiegazione. Forse però cinque allenatori in pochi anni sono stati troppi”. Sui gol: “Mi fa piacere, certo, ma quelli li fanno gli attaccanti. Io devo fare assist. Giocando a sinistra vado dentro e nell’uno contro uno, anche se nasco trequartista“.

De Paul però non si aspettava un inizio di campionato così brillante: “Sinceramente no. Pensavo solo alla prima partita. L’unica novità e che mi ero deciso di prendermi più responsabilità. Velazquez mi ha detto fin da subito che credeva in me“. Poi la rivelazione di calciomercato: “In estate avevo l’offerta di una grande squadra, una grande città. Poi ho parlato con il tecnico, con il direttore Pradè. Abbiamo deciso e sono ripartito. E’ durato tutto un attimo. Valutazione? Non so quanto valgo. Ma so che mi sto guadagnando qualcosa in Serie A, il torneo più difficile di tutti“.

 

Foto: zimbio





Archivio: News