Ultimo aggiornamento: venerdi' 06 dicembre 2019 18:57

De Paul: “Io all’Inter? Accostamento che mi lusinga. Lautaro mi ha parlato di Conte”

30.11.2019 | 11:12

Rodrigo De Paul e l’Inter: per noi una storia vecchia di dieci mesi. Lo scorso 23 gennaio vi annunciammo un’intesa di massima tra il club nerazzurro e Udinese per il centrocampista argentino. Poi cos’è accaduto? Ai tempi, l’allenatore era Spalletti, presto si sarebbe materializzato Conte che evidentemente indicò altri obiettivi per il centrocampo (Barella e Sensi), salvo poi scoprire – strada facendo – che questo De Paul è un gran giocatore. Le parole di Pierpaolo Marino di pochi giorni fa sottintendono la possibilità che stavolta l’Udinese possa accontentare il classe ’94, alle condizioni giuste. Ecco quindi che una storia vecchia, dieci mesi fa davvero inedita, può tornare prepotentemente di moda. Lo stesso De Paul, intervenuto ai microfoni della Gazzetta dello Sport, si è espresso così: “Mi lusinga essere accostato a un club come l’Inter. Cerco di non stare dietro alle voci, ma significa che sto facendo bene. Non conosco Conte di persona, Lautaro mi dice che dà tanta carica e lavora bene. Ora la mia testa è a Udine, anzi alla Lazio. Sono concentrato sulla nostra prossima avversaria, ho sempre dato tutto per l’Udinese e continuerò a farlo. Non credo che la tifoseria sia scontenta di me, sa che sto dando il massimo. Dopo il rinnovo del contratto fino al 2024 mi sono regalato un orologio. Per l’esonero di Tudor è stata innanzitutto colpa nostra, Gotti ci ha dato serenità”, ha chiuso De Paul.

Foto: Twitter personale De Paul