Ultimo aggiornamento: venerdi' 22 november 2019 12:53

De Leo: “Sassuolo squadra organizzata che gioca a calcio. Soriano da valutare, ci aspettiamo tanto da Orsolini”

07.11.2019 | 10:42

Emilio De Leo, collaboratore di Sinisa Mihajlovic sulla panchina del Bologna, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della gara con il Sassuolo: “Faccio una parentesi per abbracciare la famiglia di Gianfranco Civolani. No, non credo. Sono due squadre che avrebbero dovuto raccogliere qualcosa in più e che sono molto ben organizzate. Il Sassuolo sta facendo un buon calcio e ha bisogno di qualche punto in più ma comunque sta andando avanti con molta coerenza. Come stiamo facendo noi, del resto. Tra di noi ci siamo detti che i dettagli servono per fare la differenza e ci stiamo concentrando su quello che ci sta mancando, sia dal punto di vista tattico e caratteriale. Però se riusciamo a giocarcela fino all’ultimo episodio vuol dire che questa squadra ha dei valori. Io non ci sto a dire che abbiamo dei limiti tecnici: abbiamo mostrato delle qualità che ci hanno permesso di mettere in difficoltà le grandi. Poi ovviamente dobbiamo fare tutti qualcosa in più, calarci meglio nei momenti della gara con maturità. Soriano ha una contusione rimediata a Cagliari, valuteremo oggi dopo la rifinitura. Per quanto riguarda i rigori, noi abbiamo molti giocatori che si allenano e durante la gara decidono in autonomia chi se la sente di tirarlo. La coerenza nel lavorare in un certo modo, rispondendo a quelle che possono essere difficoltà durante le partite, è quello che ci ha fatto andare avanti la scorsa stagione e quello che secondo me ci farà raccogliere punti in futuro. Non mettiamo in discussione quello che abbiamo costruito. Partiamo sempre dal presupposto che giocando con un certo atteggiamento alla lunga saranno più le partite vinte che quelle perse. Gli errori devono essere evitati e bisogna essere più cinici. Orsolini? I calciatori di maggior talento sono quelli che soffrono di più quando le prestazioni della squadra non sono continui. Riccardo non si sta tirando indietro negli allenamenti. Non c’è un solo aspetto che va migliorato, ci sono situazioni tecniche e tattiche su cui sta lavorando. Se c’è tanta aspettativa è perché lui se l’è meritata. La cosa fondamentale è riprendere continuità nelle prestazioni. Boga? Ci sono accorgimenti tattici, ovviamente. Comunque non ci snatureremo come è nostra abitudine”.

Foto: Twitter Bologna