Ultimo aggiornamento: domenica 20 settembre 2020 11:36

De Laurentiis: “Dura competere con i debiti di Juve e Inter. Higuain? Se me lo chiedesse Ancelotti…”

18.10.2019 | 11:07

Dopo le parole di ieri, arrivano altre importanti dichiarazioni di Aurelio De Laurentiis. Il presidente del Napoli ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni de Il Mattino, ecci passaggi più significativi: “Obiettivi? Sempre gli stessi. Dare il massimo combinando risultati sportivi con risultati economici ed evitando di chiudere i bilanci in rosso come è già successo qualche volta e come non deve più succedere. Non capisco gli eterni scontenti che girano intorno al Napoli. Io sono un industriale del calcio, non un presidente nominale come al Real Madrid o al Barcellona. La gente deve mettersi in testa che io rappresento una proprietà: devo stare attento agli equilibri economici ma nonostante ciò il Napoli raggiunge sempre risultati importanti. Difficile competere con l’Inter e la Juventus che si indebitano o con il Milan che è sull’orlo del baratro. Io voglio andare più avanti possibile in campionato e in Champions. Riprendere Higuain? Se me lo chiedesse Ancelotti, direi perché no? Mercato di gennaio? Credo che non faremo nulla. Ammiro Tonali e Castrovilli. Il primo è di proprietà di un mio amico e gli auguro di cederlo per 50 milioni. Il secondo, invece, mi piace tanto”, ha chisuo De Laurentiis.

Foto: Twitter ufficiale Napoli