De Laurentiis conferenza Napoli Twitter

De La: “Liverpool in terza fascia? Noi dovevamo stare in prima, tutto da rifondare. Su Ancelotti e Sarri…”

Aurelio De Laurentiis, presidente del Napoli, ha parlato ai media presenti a margine della rifinitura degli azzurri a Belgrado: “Ci sono calciatori che ancora non abbiamo capito. Voi giornalisti a volte li considerate dei principianti, altri dei fuoriclasse. Qual è l’obiettivo? Non posso fissare nulla, sappiamo di avere un girone molto difficile. Non capisco cosa ci faccia il Liverpool in terza fascia, a questo punto noi dovevamo stare in prima. È tutto da rifare e da rifondare, anche in Italia siamo nel caos completo. Un po’ siamo nelle mani di Lotito, un po’ Fabbricini perde il timone. L’altro giorno ho incontrato Gravina e mi ha fatto un’ottima impressione, ha capacità di sintesi e sa cosa dobbiamo fare per ripartire. I prezzi per la partita col Parma? Non sono una dichiarazione di pace, così come i prezzi precedenti non erano una dichiarazione di guerra. È molto facile criticare, però bisogna conoscere i problemi. Siamo passati da un costo per gli stipendi di 90 milioni di euro a 123 milioni di euro. Come li copriamo? Avevo immaginato che con squadre come Lazio, Fiorentina, Milan, Inter si potesse chiedere qualcosa in più. E col Parma qualcosa in meno, era tutto già previsto. Domani mattina comunicherò un abbonamento per vedere le tre partite di Champions, così chi vorrà venire potrà vedere queste tre partite. La mia presenza a Belgrado? Io sono sempre vicino alla squadra, anche perché Ancelotti l’ho scelto io e sono responsabile così come lo era all’epoca di Sarri. Questa volta, però, sono più sereno. Sarri sta facendo molto bene, ma lui aveva sofferto molte sconfitte nella sua vita, veniva esonerato in continuazione. E quindi ne era venuta fuori una persona irrigidita nei rapporti umani”.

Foto: Twitter Napoli

Archivio: Altro