Ultimo aggiornamento: giovedi' 18 luglio 2019 13:04

DAI PARAGONI CON BALE AL SOGNO CHIAMATO PREMIER: DANIEL JAMES, UN PREDESTINATO PER LO UNITED

09.06.2019 | 13:30

E’ uno dei talenti più promettenti e chiacchierati della scorsa Championship inglese grazie alle sue giocate da urlo con lo Swansea. Il Manchester United ha deciso di investire quasi 20 milioni di euro su di lui, con l’obiettivo di fargli indossare la storica maglia dei Red Devils già a partire dalla prossima stagione. Daniel James è pronto a compiere il grande salto, quello che gli consentirà di affermarsi, definitivamente, nel calcio che conta. Lo United piazza così il primo colpo del suo mercato estivo: l’esterno offensivo gallese, prelevato dallo Swansea, nel corso dell’ultima stagione ha messo a segno 5 reti e servendo 10 assist ai propri compagni. Il futuro all’ombra dell’Old Trafford gli permetterà di coronare il suo sogno fin da bambino: giocare in Premier League.

Nato a Beverley il 10 novembre del 1997 ma provvisto di doppia nazionalità, inglese e gallese, James muove i primi passi della propria carriera nelle giovanili dell’Hull City. Nel 2014 si trasferisce allo Swansea, club nel quale comincia lentamente a mettersi in evidenza con le formazioni Under 18, 21 e 23. All’età di 19 anni passa tuttavia in prestito allo Shrewsbury Town, all’ora militante nella League One, la terza divisione inglese. Dopo una necessaria stagione di maturazione, ecco quindi la decisiva svolta. James fa ritorno allo Swansea e, con addosso la maglia dei jacks, arriva per lui il tanto agognato esordio in prima squadra nel match di FA Cup vinto 8 a 1 contro il Notts County. Una partita che il giocatore non dimenticherà facilmente. Al minuto 82, infatti, ha inizio la sua favola calcistica. James realizza un gol davanti al proprio pubblico, una rete che funge, per lui, da vero e proprio biglietto da visita e che dà essenzialmente il via alla sua rapida ascesa nel mondo del pallone. Nell’agosto successivo fa la sua prima apparizione in Championship, mettendosi in evidenza nella sfida con il Birmingham. Grazie alle sue ottime prestazioni, il classe ’97 si guadagna così l’apprezzamento di Ryan Giggs, ct del Galles. L’ex centrocampista dello United pare stravedere per lui e decide pertanto di farlo esordire in nazionale maggiore il 20 novembre 2018, nel match perso per 1 a 0 contro l’Albania. Il giovane talento prosegue così nel suo rapido e costante processo di crescita, tramutandosi in una pedina imprescindibile nello scacchiere tattico dello Swansea di Graham Potter. Con il club gallese, James colleziona ben 38 presenze nel corso dell’ultima stagione, mettendo a segno 5 reti e regalando 10 assist ai propri compagni di squadra. Dati a dir poco importanti che, come detto, gli assicurano le attenzioni di numerosi club di prima fascia. A spuntarla, alla fine di un lungo corteggiamento, è il Manchester United che si assicura le sue prestazioni per una cifra vicina ai 20 milioni di euro.

Esterno offensivo che fa della corsa e della visione di gioco le sue armi migliori, Daniel James è un calciatore molto tecnico e mobile. Il gioiello classe ’97 riesce a proporsi con estrema facilità in area di rigore ed è dotato di buone capacità realizzative. Spesso impiegato come falso nueve, il talento gallese è riuscito a mettersi in evidenza nello Swansea agendo soprattutto come uno dei tre centrocampisti offensivi schierati da Potter alle spalle e a sostegno dell’unica punta. Spesso paragonato al connazionale Bale, lui per ora è semplicemente Daniel James, un talento del quale sentiremo sicuramente tanto parlare e che vuole soltanto continuare a scrivere altre pagine importanti nella sua incredibile favola calcistica che ora proseguirà con la gloriosa maglia del Manchester United.

 

Foto: Soccer.nbcsports.com