Ultimo aggiornamento: venerdi' 04 dicembre 2020 11:20

Dani Alves: “La cessione alla Juve? Il Barcellona non ha avuto le palle di ammettere l’errore”

06.11.2020 | 11:24

L’ex terzino di Barcellona e Juventus Dani Alves, oggi in forza al San Paolo, ha parlato con toni aspri nei confronti del club blaugrana a RAC1:
“Prima il Barcellona aveva un’identità, ora è una società che compra e vende. Potrà avere tanti ottimi calciatori, ma non c’è più quell’attaccamento alla maglia, quell’ideale che li ha contraddistinti per tanto tempo. Stanno cambiando delle cose e per tornare ai massimi livelli penso che ci vorrà molto tempo.
I giocatori sono diventati dei prodotti, merce di scambio, forse il presidente Bartomeu è stato consigliato male.
Io sarei rimasto lì a vita, ma si sono comportati male con me, sono stati irrispettosi, ho anche rifiutato tanti soldi dal Real Madrid. Sono andato a Torino per dimostrare che valevo ancora tanto, loro non hanno avuto le palle di ammettere l’errore.
Messi? E’ un grande amico, avevamo un bel legame, ora mi sembra un po’ solo, mi chiese di restare quando annunciai l’addio.

 

Foto: Thenational.ae