News
andone

DALL’INFANZIA DIFFICILE AL SOGNO PREMIER: ANDONE, “LA BESTIA” ITINERANTE

Colpo di mercato in entrata per il Brighton. Gli inglesi, come annunciato nelle scorse ore sui loro canali ufficiali, hanno acquistato l’attaccante Florin Andone dal Deportivo La Coruna. In seguito alla retrocessione in Segunda Division con il club spagnolo, e dopo aver segnato oltre 50 reti da professionista, Andone lascia così la Spagna e si trasferisce in Inghilterra. Una storia particolare, quella del bomber rumeno classe ’93, sbarcato da giovanissimo nella penisola iberica per inseguire il sogno di diventare un calciatore.

Aveva appena 12 anni quando Florin Andone lascia gli affetti nella sua Botosani, dopo aver perso il padre in un incidente stradale, per dirigersi in Spagna, dove viene acquistato dal Vinaros, società più nota per il suo settore giovanile che per la sua prima squadra. Inizia da qui la sua scalata, dura e ripida, piena di trappole e rischi: a 17 anni arriva la chiamata del Castellon (terza divisione spagnola) che lo fa giocare quasi esclusivamente nelle giovanili, ed è proprio lì che farà faville tanto da farsi notare dagli osservatori del Villarreal, che decidono di scommettere su questo talento rumeno ormai pienamente a suo agio nella vita e nel calcio iberico. Poi il prestito all’Atletico Baleares, in Segunda B, dove finalmente si mette in luce segnando i suoi primi 12 gol da professionista, meritandosi l’interesse di una squadra di Liga che lo vuole acquistare per farlo giocare in prima squadra: il Cordoba. Con i biancoverdi prima cresce e finisce di formarsi nella squadra B, poi vista la crisi di gol della prima squadra viene promosso, senza riuscire ad evitare la retrocessione nonostante i suoi primi 5 sigilli nella massima serie spagnola. Le qualità del giovane rumeno, però, si vedono eccome. Andone è un vero killer d’area di rigore, il classico finalizzatore spietato pronto a insaccare ogni pallone vagante: non a caso gli viene dato il soprannome di “El Bicho”, tradotto in italiano “l’animale, la bestia”, proprio per sottolineare la foga agonistica mostrata sotto porta. Il Cordoba retrocede ma decide di puntare fortemente sull’attaccante rumeno nella stagione 2015/16, dandogli i gradi di attaccante titolare nella speranza di ottenere un’immediata promozione. Ed ecco l’esplosione definitiva. Andone si completa, segna a raffica ma non si limita soltanto a segnare: diventa fondamentale anche come attaccante di manovra, collabora sia in fase offensiva che difensiva e dimostra di poter giocare sia come unico terminale offensivo che con un compagno a fianco. Il tutto è completato da una media spaventosa: 36 partite, 21 gol, ossia un gol ogni 1,7 partite. Purtroppo per Florin questi gol non bastano al Cordoba per salire di nuovo in Liga, certificando una cessione certa per l’attaccante rumeno, che ritorno così in Liga: è il Deportivo ad offrirgli la chance di confrontarsi nuovamente con il massimo campionato iberico. Inizialmente preso per 4 milioni di euro come alternativa a Lucas Perez, El Bicho si ritrova sorprendentemente primo nelle gerarchie nel momento in cui l’attaccante nativo di La Coruña viene acquistato a suon di milioni dall’Arsenal di Arsene Wenger. Dopo un primo periodo di ambientamento, arriva la svolta: dal match contro il Granada del 5 novembre Andone non si è più fermato. 5 gol nelle successive 6 gare, saranno 12 a fine campionato. Il bottino cospicuo di reti non basta per salvare il Depor, guidato nell’ultima parte di stagione da Clarence Seedorf, costretto ad alzare bandiera bianca e arrendersi alla retrocessione in Liga 2.

Ma le prestazioni di Andone calamitano le attenzioni di numerosi club europei: non è un caso che già da gennaio dall’Inghilterra arrivino le prime sirene di mercato. Alla fine, a spuntarla è stata il Brighton, reduce da un importante salvezza in Premier League: per la prima volta nella sua carriera, dunque, l’attaccante classe ’93 si dovrà confrontare con una realtà diversa dalla “sua” Spagna. Infanzia difficile, capacità di adattamento, grande potenza fisica e voglia di emergere a suon di gol: Florin Andone riparte dal sogno Premier League…

 

 

Foto: prosport.ro

Archivio: News