Ultimo aggiornamento: giovedi' 17 ottobre 2019 10:20

DAL MITO HENRY AI NUMERI DA PREDESTINATO: ONYEKURU, VELOCITÀ E GOL PER IL MONACO

13.08.2019 | 13:00

Henry Onyekuru è da ieri ufficialmente un nuovo giocatore del Monaco. Un’operazione che vi abbiamo raccontato con dovizia di dettagli, ora il club del Principato ha regalato il primo abbraccio all’attaccante nigeriano, prelevato a titolo definitivo dall’Everton per circa 13 milioni di euro. Un colpo di prospettiva ma anche per il presente, considerati i numeri e le qualità del classe 1997, pronto ad affermarsi anche in Francia dopo aver brillato durante l’esperienza in prestito al Galatasaray nella passata stagione. Andiamo a scoprire qualcosa di più sul nuovo gioiello del Monaco.

Nato il 5 giugno 1997 a Onitsha, in Nigeria, Henry Onyekuru è cresciuto con il mito di Thierry Henry, e in campo, nome sulla maglia a parte, tenta molto spesso di emulare il suo mito e idolo d’infanzia. Ha mosso i primi passi nel KAS Eupen, squadra del campionato belga. Con i bianconeri è riuscito a mettersi in mostra nonostante la giovane età, collezionando in due anni 60 presenze e realizzando ben 31 reti. Le ottime prestazioni in Belgio hanno attirato le attenzioni dell’Everton che, nell’estate del 2017, lo ha acquistato per 8 milioni di sterline (circa 10 milioni di euro). Onyekuru è stato immediatamente girato in prestito all’Anderlecht (28 presenze e 10 reti) e poi al Galatasaray, dove nella passata annata ha trovato una grande continuità sia in termini di prestazioni che di minutaggio, concludendo la stagione con 44 presenze e ben 16 gol.

Tra Eupen, Galatasaray e Anderlecht, Onyekuru è stato impiegato anche come ala destra, centrocampista di sinistra, seconda punta e trequartista, ma il ruolo che ne esalta in pieno le caratteristiche è quello di ala sinistra, posizione che gli permette di sfruttare la sua abilità nell’accentrarsi e calciare in porta. La velocità e il dribbling sono i suoi punti di forza, ma possiede anche un buon tiro, senza dimenticare l’agilità nello stretto e la buona fisicità per resistere ai contrasti. Nonostante sia un esterno offensivo, il nigeriano classe ’97 presenta una predisposizione naturale all’andare in gol, sia dalla sua posizione che accentrandosi e giocando in posizione di punta di riferimento. I numeri da predestinato sono dalla sua parte, l’età anche e il trasferimento al Monaco – club che storicamente punta tanto sui giovani talenti – può rappresentare la svolta nella carriera di Onyekuru, pronto a consacrarsi definitivamente in una pizza importante e ambiziosa.

 

Foto: Twitter ufficiale Monaco