Ultimo aggiornamento: lunedi' 23 settembre 2019 19:57

CR7, trofeo numero 23! E l’ipoteca sul Pallone d’Oro

10.07.2016 | 23:59

Un’entrataccia di Payet lo aveva messo subito fuori causa, le sue lacrime all’atto della sostituzione – al 25’ del primo tempo – erano quelle di una Nazione intera, comprensibilmente impaurita dovendo affrontare l’appuntamento più atteso senza il proprio alfiere. Peraltro nel catino di Saint-Denis che mai ha smesso di sospingere i padroni di casa della Francia. E invece il destino ha ripagato Cristiano Ronaldo, capitano non giocatore anche dalla panchina unitamente al ct Fernando Santos, più che altro allenatore aggiunto nello spronare i compagni fino al triplice fischio di Clattenburg, dopo che il guizzo di Eder aveva mutato inesorabilmente l’inerzia della finale di Euro 2016. Per Cristiano, che ha levato al cielo di Parigi il primo trofeo vinto in assoluto dal Portogallo, si tratta del titolo 23 della sua incredibile carriera. Riepiloghiamo: 3 Champions League, 2 Mondiali per club, 1 Supercoppa Uefa, 1 Liga, 3 Premier League, 2 Coppe del Re, 1 Coppa d’Inghilterra, 1 Supercoppe di Spagna, 2 Community Shield, 2 Coppe di Lega inglese, 1 Supercoppa di Portogallo. Ben 19 i successi a livello di squadra, ai quali vanno aggiunti i 3 Palloni d’Oro e il Campionato d’Europa vinto stasera con la sua Nazionale. A proposito di Pallone d’Oro: dopo la Champions è arrivato anche l’Europeo: Leo Messi, leader assoluto a quota 5, e ne farà una ragione, il doblete Liga-Coppa del Re con ogni probabilità non basterà. Già, perché Cristiano Ronaldo sembra davvero aver ipotecato il successo nell’edizione 2016.

Foto: crist 3crist 2crist 4

Foto: Twitter RMFutbol