Ultimo aggiornamento: venerdi' 03 aprile 2020 18:40

Cragno: “Futuro? Sto bene al Cagliari. Buffon è il mio idolo, Donnarumma mi perseguita e…”

29.11.2018 | 11:57

Intervistato dal Corriere dello Sport, Alessio Cragno, portiere del Cagliari, ha parlato della sua ottima prestazione contro il Torino: “Migliore in campo? Ma no, il vento ci ha frenati, impedendoci di giocare come sappiamo. Tutti però abbiamo dato qualcosa di più a livello difensivo. La parata più difficile? Quella su Belotti, il pallone è arrivato all’ultimo”. Sul futuro: “Io sto benissimo qui. I sogni sono belli, ma non hanno molto senso se non sono accompagnati da qualcosa di concreto”. Sui suoi modelli: “Il massimo è Buffon, il mio idolo sin da bambino. Non voglio neanche lontanamente paragonarmi a lui perché la distanza è siderale. Ma ne ammiro l’essenzialità: mi piace più la sostanza della forma. Mi piacciono anche Oblak e De Gea all’estero, in Italia invece Szczesny e Sirigu. Su Donnarumma: “Davanti a me sia in Under 21 che in Nazionale? Mi perseguita, dovrò denunciarlo per stalking. Sto scherzando, Gigio è un amico, non un rivale. E ha i mezzi per diventare il miglior portiere italiano per molti anni”. Sulla Fiorentina: “Se ci giocherò? Mah, chi lo sa… E’ la squadra della mia città, che seguivo da bambino in Curva Fiesole. La mia famiglia e i miei amici sono tutti tifosi viola. Ma devo ripetermi: a Cagliari ho tutto quello che cercavo”.

Foto: zimbio