Ultimo aggiornamento: martedi' 22 ottobre 2019 15:27

CORSA, DRIBBLING E PERSONALITÀ: SAKA, IL NUOVO GIOIELLINO DELL’ARSENAL

21.09.2019 | 12:50

L’Arsenal è partito alla grande in Europa League annichilendo il malcapitato Eintracht Francoforte. Un 3-0 netto e meritato frutto di una prestazione eccellente di squadra, ma che ha messo in evidenza in particolar modo le doti del giovanissimo Bukayo Saka. Il ragazzino ha sfoggiato qualità tecniche eccellenti e, nonostante i 18 anni appena compiuti, una personalità invidiabile. Contro i tedeschi ha fornito due assist e siglato un gol, un impatto da vero predestinato. Saka nasce a Londra, da una famiglia di origini ghanesi, il 5 settembre del 2001. Sin da subito inizia a giocare a calcio e i genitori lo appoggiano in tutte le sue scelte. Il sogno è ovviamente diventare un professionista e giorno dopo giorno la fame e la determinazione aumentano. La svolta avviene nel 2013 quando viene notato da alcuni osservatori dell’Arsenal, club che lo inserisce immediatamente nel proprio prolifico vivaio.

A quel punto inizia a tutti gli effetti la carriera di Saka che pian piano plasma il proprio talento crescendo sotto tutti i punti di vista.  Il baby prodigio è un esterno offensivo mancino, ma abile con entrambi i piedi che agisce prevalentemente sulla fascia destra dove, sfruttando il dribbling e la notevole rapidità, riesce ad esaltarsi particolarmente. Nella Nazionale inglese Under-17 è stato anche impiegato come terzino. Per il suo stile di gioco è stato paragonato ad Ainsley Maitland-Niles e Ryan Sessegnon. I suoi progressi vengono apprezzati da tutto lo staff e dall’intera dirigenza che il 14 settembre del 2018 gli fa firmato il suo primo contratto professionistico. Il 29 novembre, invece, debutta finalmente in prima squadra subentrando ad Aaron Ramsey al 68′ nell’incontro di Europa League vinto 3-0 contro il Vorskla. L’esordio in Premier League avviene il primo gennaio 2019 nel corso del match vinto 4-1 contro il Fulham, diventando così il primo calciatore classe 2001 ad a calcare i campi della massima serie inglese. Un percorso di crescita costante e degno di nota che l’ha portato, pochi giorni fa, a rendersi assoluto protagonista in campo internazionale contro il Francoforte. Due assist e un gol: un bel bigliettino da visita anche secondo Unai Emery, tecnico dei Gunners: “È un ragazzo forte fisicamente e ha dimostrato di avere una grande sicurezza nei suoi mezzi”. Saka, il nuovo gioiellino dell’Arsenal, ha mosso soltanto i primi passi ed è pronto a ripetersi già questa domenica contro l’Aston Villa.

Foto: Daily Express