Ultimo aggiornamento: martedi' 25 febbraio 2020 22:55

Conte: “L’obiettivo è migliorare la squadra, ma non abbiamo preso metà Real Madrid. Vecino non convocato”

25.01.2020 | 15:05

L’allenatore dell’Inter, Antonio Conte, è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia del match di campionato contro il Cagliari: “Affrontiamo una squadra forte, con una buona rosa, con un bravo allenatore. Sono sesti, stanno facendo benissimo. Queste sono le insidie della gara contro il Cagliari. Noi abbiamo l’idea di attaccare sempre, anche quando siamo in vantaggio. Non avessimo avuto questa idea, ad esempio contro la Fiorentina, non avremmo subito in gol del pareggio. Non vogliamo speculare, ma segnare per assicurarci il risultato“.

Verso il Cagliari

“Vecino non è convocato, tra partenze e infortuni… fatevi due calcoli. Siamo in attesa, pensiamo a lavorare senza guardare agli altri, con entusiasmo. Giocatori solo dalla Premier? Magari Ausilio e Marotta sono profondi conoscitori della Premier e magari preferiscono guardare a quel mercato”.

Calciomercato

“Io vi ho sempre detto che se fosse venuto qualcuno, lo avrebbe fatto sostituendo altri. Lazaro in prestito al Newcastle, dentro Moses in prestito. Asamoah ha dei problemi, abbiamo preso un giocatore d’esperienza come Young. Leggo che ci sono dei giocatori in uscita. Immagino saranno investiti sul mercato. Vogliamo potenziare con le idee, rinforzarci. Il Direttore è stato chiaro: ne entrano 2, ne escono 2. Sempre con i piedi piantati per terra. Young e Moses non giocavano in Turchia e Inghilterra. Ci vorrà tempo per rimetterli a posto”.

I nuovi acquisti 

“La squadra non ha esperienza, non ha ingredienti che permettono di vincere nel momento in cui lasci l’acceleratore. Noi dobbiamo tenere l’acceleratore pigiato. Abbiamo preso Young per sopperire a un infortunio importante di Asamoah, Moses in prestito perché è andato via Lazaro. Quel che stiamo cercando di fare è rinforzare vari reparti che, per diversi motivi, necessitano di ulteriori elementi. Noi vogliamo rinforzare determinati reparti, non so se ci riusciremo con i giocatori molto esperti. Ma è giusto focalizzarci sempre bene. Sembra che stiamo comprando metà Real Madrid, ma non è così. Cambiare tatticamente? Tu lo faresti? Io penso che quando le cose vanno bene bisogna migliorarle, non cambiarle. Con il lavoro. Sono molto concreto, il resto è aria fritta”.

Foto: sito Inter