Ultimo aggiornamento: mercoledi' 09 giugno 2021 00:25

Conceicao accusa Tuchel: “Mi ha insultato a fine partita. Io non gli ho nemmeno rivolto la parola”

14.04.2021 | 09:58

Un finale rovente quello della partita tra Chelsea e Porto che ha visto i Blues passare il turno alle semifinali di Champions League nonostante la sconfitta con un gol in rovesciata di Taremi. Nei minuti finali il Porto reclama un calcio di rigore che l’arbitro non concede e al fischio finale si crea un mucchio al centro del campo con animi bollenti. In conferenza stampa – come spiega il Mundo Deportivo – il tecnico del Porto Sergio Conceicao spiega l’accaduto e aggiunge anche di aver ricevuto degli insulti da parte dell’allenatore del Chelsea Tuchel: “Quest’uomo mi ha insultato. Il mio inglese non è perfetto e non c’è stato scambio di parole perché ero concentrato sul gioco, quindi non gli ho nemmeno parlato. Non so perché abbia reagito in quel modo. Non ho capito niente. Ho detto all’arbitro che il quarto ufficiale ha sentito gli insulti”.

 

Foto: Twitter Porto