Ultimo aggiornamento: martedi' 20 ottobre 2020 11:10

COLOMBO IL BABY GOL

25.09.2020 | 16:30

Lorenzo Colombo si è preso il Milan di Zlatan Ibrahimovic. O, almeno per ora, l’attaccante classe 2002 sostituirà la stella svedese. Dalla Coppa Italia, in semifinale contro la Juve, fino all’esordio a San Siro in Serie A contro il Bologna. Adesso, in una stagione che si preannuncia spumeggiante per il nuovo Milan di Pioli, ecco l’esordio in Europa League per Colombo. Un gol, quello segnato al Bodo/Glimt che non sarà mai più dimenticato, dopo una stagione – la scorsa – passata tra campo e lettini d’ospedale. Dopo una frattura da stress al quinto metatarso del piede destro, il primo vero stop in una stagione non appena iniziata – parliamo della scorsa – è arrivato il rientro nel Primavera 2 di Giunti dove ha chiuso con ben sei gol in nove gare.

Nato a Vimercate l’8 marzo del 2002, cresce con addosso la maglia del Milan facendo tutta la trafila delle giovanili arrivando a firmare il primo contratto da professionista, fino al 2024. Attaccante modello, con 183cm di fisico, ha le movenze da vero bomber d’area di rigore, che predilige il mancino ma che non disdegna il piede debole prima di arrivare alla conclusione. Con il fiuto del gol nel sangue, Colombo si è preso in pochissimo tempo l’attacco rossonero, prima nel Primavera 2, e adesso – al cospetto di Ibra – impara prima di diventare la punta di diamante del reparto offensivo rossonero. “E’ un’emozione unica. Ho sempre lavorato per questo. C’è tanto anche da fare, non ho ancora fatto nulla. Mi tolgo dal mercato, io voglio restare qua a lungo”, ha chiosato così ieri sera dopo il gol e il passaggio del turno. Adesso, il baby gol rossonero, è pronto in vista del campionato.

https://twitter.com/acmilan/status/1309229068110491650?s=20

Foto: twitter Milan