Ultimo aggiornamento: lunedi' 16 dicembre 2019 00:30

CLASSE PURA E NUMERI DA PREDESTINATO: GABRIEL VERON, L’ULTIMO CRAQUE VERDEORO

19.11.2019 | 14:35

Si chiama Gabriel Veron ed è l’utimo craque del calcio verdeoro. Il gioiellino di proprietà del Palmeiras ha vinto il Pallone d’Oro del Mondiale Under 17, prestigioso premio come miglior giocatore della manifestazione. Il suo Brasile ha vinto la finale contro il Messico per 2-1, con una clamorosa rimonta negli ultimi cinque minuti del secondo tempo. Ma non è tutto: proprio un gol di Veron, segnato contro l’Angola, è stato eletto il più bello della Coppa del Mondo di categoria. Classe pura e numeri da predestinato, il Brasile ma soprattutto il Palmeiras si godono le prodezze di Gabriel Veron, pronto a spiccare il volo e conquistare anche il Vecchio Continente.

Nato a Açu, nello Stato del Rio Grande do Norte, il 3 settembre del 2002, Gabriel Veron è stato prelevato dal Palmeiras dal Santa Cruz di Natal. Nel settore giovanile del Verdao, il giovane prodigio ha segnato caterve di gol, vincendo campionati statali, nazionali e tornei internazionali. Le sue qualità non sono sfuggite neanche agli osservatori di diverse big europee (su tutte il Real Madrid), che hanno iniziato ad osservarlo con attenzione dopo il Mondiale Under 17 per club, nel quale Gabriel è stato il capocannoniere della manifestazione con 9 reti. Non è un caso che in patria Veron venga paragonato ad un altro grande talento uscito dal settore giovanile del Palmeiras, l’asso del Manchester City, Gabriel Jesus, per il quale il prospetto classe 2002 nutre una grande ammirazione.

Esterno destro dalla tecnica di base sviluppatissima, nel Mondiale vinto dal suo Brasile ha segnato 3 gol (uno dei quali alla Francia) e messo a ferro e fuoco le difese avversarie, compresa quella dell’Italia. Gabriel Veron è principalmente un’ala destra, ma può giocare con naturalezza anche sulla fascia opposta. Velocissimo, quando accelera palla al piede è praticamente imprendibile, a campo aperto risulta essere un’arma devastante. Abile nel dribbling, sia negli spazi stretti che larghi, Veron è il tipico talento brasiliano dotato di una tecnica e di una fantasia sopra la media, che gli permettono di inventare in qualsiasi momento la giocata vincente. Il suo stile di gioco è fatto di continui strappi e cambi di passo, con improvvisi inserimenti offensivi alle spalle dei terzini avversari. Senza dimenticare i gol, tanti gol, che lo rendono una minaccia letale per i portieri avversari. Il Palmeiras ha già rifiutato alcune offerte importanti e ha posto sul suo cartellino una clausola rescissoria da 60 milioni di euro. Ma Gabriel Veron è destinato a una carriera da top in Europa, ormai sembra solo una questione di tempo…

https://twitter.com/Palmeiras/status/1196228914902896640

Foto: Twitter ufficiale Palmeiras