Ultimo aggiornamento: sabato 04 luglio 2020 20:34

CLASSE, DRIBBLING E NUMERI ALLA DINHO: BOTAKA E LA CHANCE GENT

22.05.2020 | 14:30

Il Gent piazza un colpo interessantissimo assicurandosi Jordan Rolly Botaka. Si tratta di un duttile esterno offensivo dotato di una grande tecnica individuale che, gli appassionati di Jupiler Pro League, conosceranno già. Botaka nasce a Kinshasa, nel vecchio Zaire (l’attuale Congo), il 24 giugno del 1993 e inizia a giocare subito a calcio. Trascorre la sua infanzia rincorrendo il pallone, ma successivamente si trasferisce in Belgio con la sua famiglia e nel 2007 sostiene un provino per il Lokeren. L’esito del provino è positivo e Botaka entra a far parte del settore giovanile. Nel 2010, dopo essersi messo in evidenza, viene acquistato dal Club Bruges, con cui cresce fisicamente e tatticamente sfoggiando le sue principali qualità: classe palla al piede, dribbling ubriacanti e numeri alla Ronaldino, calciatore che ricorda sia per le giocate che per la particolare capigliatura. Tra elastici e doppi passi, il giovane talento congolese si fa strada.

Nel 2013 viene ceduto in prestito al Belenenses, in Portogallo, maturando ancor di più. Dopo essere rientrato alla base, arriva un’importante offerta dall’Excelsior che lo acquista a titolo definitivo concedendogli lo spazio necessario. Nel 2015 Botaka il classe 1993 si trasferisce in Inghilterra, più precisamente al Leeds, facendo notare la sua capacità di accarezzare il pallone. Dopo una stagione, viene mandato in presti al Charlton, formazione con la quale tira fuori tutto il suo estro e, l’anno dopo, approda in Belgio firmando per il Sint-Truiden. Da quel momento ad oggi, il Dinho congolese ha totalizzato 84 presenze, 14 gol e numerosi assist. Questo score, oltre a garantirgli un posto in Nazionale, gli ha permesso di approdare al Gent, club che ieri gli ha fatto firmare un contratto fino al 2024 concedendogli la grande chance di imporsi definitivamente.

Foto: Gent Twitter