Ultimo aggiornamento: venerdi' 19 luglio 2019 15:00

CLASSE, CORSA E UN GOL AL REAL COME BIGLIETTO DA VISITA: BARRENETXEA, IL NUOVO GIOIELLO DELLA REAL SOCIEDAD

15.05.2019 | 13:30

Tutti parlano di lui. La Real Sociedad ha lanciato un nuovo gioiello, un talentuoso attaccante che, a soli 17 anni, sta già facendo sognare i propri tifosi. Lui regala emozioni e grandi giocate a chi siede sugli spalti, lotta e combatte sul terreno di gioco, per poi tornare dallo stadio in sella ad una bicicletta a noleggio. Non ancora provvisto della patente di guida, non vi è infatti nessun autista ad attenderlo dopo la maiuscola prestazione nella sfida contro il Getafe. All’uscita dallo Stadio Anoeta ci sono solo lui e la sua mountain bike. In mente un pensiero fisso: il pallone. Ander Barrenetxea è anche questo, un talento puro e cristallino che, nella sua semplicità, ha cominciato a prendere per mano la Real Sociedad, facendosi rapidamente largo nel calcio che conta.

Nato a San Sebastian il 21 dicembre del 2001, Barrenetxea cresce calcisticamente nelle giovanili della Real Sociedad, storico club capace di sfornare un’ingente quantità di talenti. Il giocatore matura così esperienza nelle squadre giovanili, limando le proprie caratteristiche. Le sue qualità non passano inosservate agli occhi degli addetti ai lavori e, già in estate, il talentuoso esterno viene aggregato alla prima squadra. Il tecnico della Real Sociedad, Asier Garitano, vede in lui qualcosa di speciale e decide pertanto di farlo esordire nel corso di un’amichevole disputata contro il Tolosa. Il ragazzo continua a confermarsi a buoni livelli e in una stagione brucia letteralmente tutte le tappe, passando per 4 categorie e giungendo rapidamente all’affermazione in massima serie. Già in precedenza, il club basco decise di blindarlo con l’obiettivo di evitare eventuali e pericolosi assalti di altri club. Il 7 dicembre 2018, Barrenetxea mette infatti la propria firma su un contratto che lo lega alla propria società fino al 30 giugno 2025, con una clausola da 60 milioni di euro. Non male per un ragazzo di nemmeno 17 anni. Qualche settimana più tardi ecco poi la definitiva consacrazione. Il 21 dicembre fa il proprio debutto in Liga nell’incontro perso dalla Real Sociedad contro l’Alaves. A 16 anni, 11 mesi e 24 giorni, l’attaccante diventa il primo 2001 a fare la propria apparizione in Liga. E’ l’inizio della sua incredibile ascesa. Il giovane non pare risentire dei ripetuti salti di categoria e, al contrario, prosegue deciso nel proprio processo di crescita. Sono 8 le presenze nella massima serie spagnola totalizzate nel corso di questa stagione. Una, invece, la rete realizzata, quella messa a segno la scorsa domenica al minuto 67 del match contro il Real Madrid. Un gol che gli permette di iscrivere il proprio nome nella storia del club, diventando il giocatore più giovane a segnare in Liga con la maglia dei baschi. Il pubblico è in piedi, lui esulta. Ha scelto come avversario le merengues per presentarsi definitivamente al calcio. Mai banale.

Abile nell’uno contro uno e dotato di buone capacità tecniche, Barrenetxea è un esterno sinistro che ama partire ben lontano dalla porta avversaria per poi accentrarsi e concludere a rete con il suo potente piede destro. Rapido negli spazi stretti e quasi imprendibile nelle sue progressioni, il gioiellino basco sfrutta al meglio il proprio baricentro basso e stupisce per la propria personalità. Dopo aver bruciato le tappe nella propria carriera, Barrenetxea non vuole ora più fermarsi, ma continuare a stupire con la sua semplicità e le sue magie su quel rettangolo verde. Sentiremo sicuramente tanto parlare di lui…

 

Foto: As