Ultimo aggiornamento: venerdi' 06 dicembre 2019 19:53

Clamoroso a Praga: Lukaku raddoppia, ma l’arbitro annulla e concede allo Slavia il rigore dell’1-1

27.11.2019 | 21:44

Ha del clamoroso quanto accaduto a Praga durante Slavia-Inter. Al minuto 35 i nerazzurri di Conte, in vantaggio per 1-0 grazie alla rete di Lautaro, avevano trovato il raddoppio con Lukaku, ma l’arbitro Marciniak ha annullato la segnatura del belga dopo l’intervento del VAR. Il motivo? Un fallo precedente, a inizio azione, di De Vrij su Olayinka in piena area di rigore nerazzurra. Niente gol dell’Inter e rigore per lo Slavia, poi trasformato da Soucek: dal possibile 2-0 si è così passati all’1-1. Un episodio pressoché identico a quello di Spal-Fiorentina, gara di Serie A dello scorso febbraio: Chiesa cade in area dopo un contatto con Felipe ma l’arbitro lascia correre e, sul ribaltamento di fronte, la Spal passa in vantaggio con Valoti. Tuttavia, la Viola protesta e l’arbitro consulta il Var: niente 2-1 della Spal, è calcio di rigore per la Fiorentina. Da 2-1 a 1-2 in pochi minuti.

https://twitter.com/Inter/status/1199790335049846785

Foto: Twitter ufficiale Inter