Ultimo aggiornamento: giovedi' 10 giugno 2021 17:17

Chiesa tiene a galla una brutta Juve: il Porto si impone per 2-1

17.02.2021 | 22:52

Parte male, malissimo la gara della Juventus a Oporto: un clamoroso svarione di Rodrigo Bentancur regala la palla in area con un tentativo errato di retropassaggio a Szczesny. Si fa trovare pronto l’iraniano Taremi che insacca dopo 2 minuti è 1-0 per il Porto.
Poco dopo la mezz’ora arriva un’altra brutta notizia in casa bianconera: Giorgio Chiellini è costretto a lasciare il campo per un problema di natura muscolare, dentro Demiral e la fascia di capitano va ad Alex Sandro.
La Juve riesce a rendersi pericolosa soltanto nel finale di parziale con una splendida girata al volo di Rabiot, ma viene rilevata una posizione irregolare di Ronaldo a disturbare la visuale del portiere Marchesin. Il primo tempo finisce 1-0 per i padroni di casa, ma la ripresa comincia allo stesso modo, anzi addirittura peggio per la Juve: Marega raddoppia dopo soli 18 secondi, è infatti il gol più veloce mai subito dai bianconeri in Champions in un secondo tempo.
Chiesa e Ronaldo provano a rimettere in piedi la gara ma i portoghesi continuano a rendersi pericolosi richiedendo più volte l’intervento di Szczesny. Come se non bastasse, Danilo all’81’ rimedia un cartellino giallo, l’ex Real Madrid era diffidato e salterà la gara di ritorno. Passa una manciata di secondi e proprio Chiesa trova la rete del 2-1, tutto nasce da un assist di Rabiot: l’ex Fiorentina insacca sul secondo palo e tiene a galla una brutta Juve. Proteste per un possibile penalty su Ronaldo a pochi secondi dal termine.
Il gol in trasferta lascia ottime possibilità ai bianconeri di passare il turno, ma la prestazione all’Allianz nella gara di ritorno dovrà essere di ben altro livello e attenzione.

Foto: Twitter Juventus