Champions League
Chiellini training Foto Juventus Twitter

Chiellini: “Champions? Ci crediamo come ogni anno, ma c’è più convinzione. Su Douglas Costa…”

Giorgio Chiellini, difensore e capitano della Juventus, ha parlato in conferenza stampa in vista della gara con il Valencia in Champions: “L’orgoglio c’è sicuramente, dopo tanti anni ne ho viste di ogni. C’è una crescita esponenziale che continua anno dopo anno. Domani inizia il torneo, c’è grande aspettativa e ci sentiamo più forti rispetto agli anni scorsi ma poi l’unico che deve parlare è il campo. Domani abbiamo subito una prova molto difficile e importante. Poche squadre, anche tra le grandi spagnole, vincono a Valencia. Buffon? Lo sento spesso, non per consigli o altro ma per amicizia. Spero di vederlo presto in campo in Champions. Se ho parlato con Douglas Costa? Da parte nostra c’è solo vicinanza, in questo anno che è stato con noi si è sempre comportato bene. Sa di aver sbagliato, ha chiesto scusa e pagherà, ma non va crocifisso. Sicuramente ha fatto una cosa sbagliata, però tutti noi abbiamo sbagliato. Lui ha capito e speriamo che ci possa dare una mano in campo in questo mese in Champions. È un ragazzo d’oro che ha perso la testa. Champions più alla nostra portata? Ci sentiamo cresciuti come squadra e di anno in anno questa crescita è stata costante. Da qui a essere favoriti o avere la Champions già a casa c’è un abisso. Conosciamo bene le difficoltà di questo torneo e domani sera avremo un primo assaggio per chi non avesse chiare le idee. Ci sono almeno altre 5-6 squadre al nostro livello e poi negli scontri diretti può succedere di tutto, l’anno scorso sono andate avanti Roma e Liverpool che di sicuro non erano tra le favorite. Se ci crediamo? Ci crediamo come in tutti gli altri anni, poi conosciamo le difficoltà: bisogna arrivare a marzo cercando di vincere tutte le competizioni e poi si vedrà la squadra in che condizioni sarà a quel punto. Per una squadra come la nostra, con la nostra esperienza, non si può parlare di ulteriori pressioni. Dobbiamo dimostrare sul campo di essere cresciuti, di essere arrivati al livello necessario per vincere la coppa. Ma non come un’ossessione. L’ambiente esterno è normale che ci spinga in questa direzione, però la nostra forza è sempre stato l’equilibrio ed è quello che dovremo portare avanti nei prossimi mesi. Cancelo? Più che per la difesa conta per la squadra, va trovata l’alchimia giusta. Joao ha grandissime qualità e si è inserito bene. Deve migliorare in alcune cose, però ha qualità straordinarie che sta mettendo in campo. Poi a Valencia lo conoscono bene, sta a noi cercare di farlo migliorare e crescere giorno dopo giorno. Bisogna migliorare. È capitato che abbiamo preso gol molto simili, bisogna avere un po’ di attenzione in più sui cross nel marcare in area di rigore. Ne abbiamo parlato e l’abbiamo analizzato, è chiaro che bisogna farlo nel più breve tempo possibile. Già domani, mentre in Italia alla prima ti perdonano, in Champions al primo errore vieni punito e poi non è facile ribaltare le partite”.

Foto: Juventus Twitter

Archivio: Champions League