Ultimo aggiornamento: lunedi' 27 gennaio 2020 20:41

Champions: ecco il Lione di Rudi Garcia, l’avversario della Juve ai raggi X

16.12.2019 | 15:55

Urna di Nyon benevola – almeno sulla carta – per la Juve di Maurizi Sarri. I bianconeri hanno pescato il Lione come prossimo avversario negli ottavi di finale di Champions League. Un avversario da non sottovalutare, certo, ma che pone la Vecchia Signora nel ruolo di favorita all’interno del doppio confronto. Andiamo dunque a scoprire qualcosa in più sul club francese.

Il Lione allenato da Rudi Garcia, una vecchia conoscenza del calcio italiano, si è qualificato da secondo nel gruppo G dietro al Lipsia. Nel girone ha collezionato 8 punti, la seconda peggiore squadra passata gli ottavi dietro all’Atalanta a 7. L‘OL gioca solitamente con un 4-2-3-1, che d’ora in avanti dovrà fare a meno della sua stella Memphis Depay (5 gol in Champions finora): l’olandese si è infortunato nell’ultima partita di campionato e ha riportato la rottura del legamento crociato (stesso grave problema anche per l’esterno Reine-Adelaide). Per entrambi stagione finita, un colpo durissimo per la squadra dell’ex tecnico romanista. Fari puntati dunque sull’attaccante Moussa Dembelé, ex Celtic, 10 gol in campionato, e sulla stellina Houssem Aouar, trequartista di 21 anni che fa gola alle big d’Europa. Centrocampo affidato alla regia di Lucas Tousart, mentre in difesa spicca un’altra vecchia conoscenza del calcio italiano come Joachim Andersen. Una squadra giovane, sfrontata e sbarazzina, ma allo stesso tempo abituata a giocare in certi palcoscenici. Occhio soprattutto alle verticalizzazioni e alle veloci ripartenze, vera arma in più nell’arco di Rudi Garcia. La Juve dalla sua avrà un’esperienza maggiore e un organico – sempre sulla carta – di tutt’altro spessore. I bianconeri di Sarri partono come favoriti, ma sottovalutare l’OL sarebbe un errore. I precedenti? Sorridono alla Juve. Doppia sfida in Europa League nella stagione 2013/2014, quarti di finale: 0-1 firmato Bonucci in Francia e 2-1 con gol di Pirlo, Briand e autorete qualificazione di Umtiti. Gli ultimi incroci risalgono invece alla Champions 2016/2017, quella che portò poi la Juve alla finale di Cardiff: 0-1 a Lione con gol di Cuadrado, 1-1 allo Stadium con reti di Higuain e Tolisso.

FORMAZIONE TIPO (4-2-3-1): Lopes; Rafael, Andersen, Denayer, Tete; Tousart, Mendes; Traoré, Aouar, Terrier; Dembelé. All. Rudi Garcia

https://twitter.com/ChampionsLeague/status/1206534597267349504

Foto: Twitter ufficiale Champions League