Ultimo aggiornamento: venerdi' 16 aprile 2021 10:39

Caso Cianci, il sindaco di Novara: “Se i fatti saranno confermati è uno smacco per la nostra città”

05.02.2021 | 13:00

Nella giornata di ieri, una brutta vicenda giudiziaria ha coinvolto il presidente del Novara, Marcello Cianci, subito dimessosi, denunciato dai finanzieri del Comando provinciale di Reggio Calabria con l’accusa di ricettazione: l’ex numero uno dei piemontesi è stato fermato a Locri, in possesso di 200mila euro in contanti, cui non ha saputo spiegare la provenienza.

Come riporta La Stampa – ed. Novara e Verbania, ha parlato della vicenda il sindaco di Novara Alessandro Canelli, che non ha per altro mai sostenuto il passaggio di proprietà del club, tanto da bloccare lo sviluppo del progetto per la realizzazione della Cittadella dello Sport: “Certamente non è una bella pagina nella storia centenaria del Novara. Se i fatti, che non conosco direttamente, saranno confermati, sarà uno smacco non solo per la società ma anche per la nostra città”.