Ultimo aggiornamento: sabato 27 febbraio 2021 13:15

CARLES NEVA, LA CERTEZZA DEL GRANADA

10.02.2021 | 14:30

Una delle certezze del Granada si chiama Carles Neva. Il terzino sinistro, numero 15 del club andaluso, diventerà una vera e propria bandiera e simbolo del club. Il giocatore ha rinnovato da poche ore il suo contratto con il club, legandosi alla casa madre fino al 2025.

Un simbolo, dunque, per una società che vuole dire la sua anche in Europa League. Gli andalusi infatti sfideranno ai sedicesimi di finale il Napoli di Gattuso.

Carlo Neva è dal 2018 al Granada. Il classe 1996 è un classico terzino difensivo, molto bravo e dotato fisicamente, abile a mantenere la posizione in difesa, meno a spingere. Lo dimostrano anche i numeri. In 56 gare tra i professionisti, ha messo a referto un solo gol, nella Seconda Divisione Spagnola nel 2017.

Dal 2018 il ragazzo è al Granada, dove ha fatto parte nella rosa che ottenne la promozione in Primera Liga, ma non ha mai avuto molto spazio. Solo 5 apparizioni in 2 anni, di cui una sola da titolare. Nel 2020-21 la svolta.

Con la qualificazione degli andalusi in Europa League e un sempre maggiore numero di gare, il tecnico Diego Martinez Penas lo inizia a schierare sempre più da titolare, ottenendo quindi, grazie a prestazioni di spessore e di livello, il ruolo da titolare. In stagione, al momento, conta già 19 presenze e 2 assist. Come detto, gli manca il gol, ma di questo abbiamo detto, non è praticamente un fondamentale su cui è molto pratico.

Anche perchè i gol deve farli chi sa farli per ruolo, ai terzini, con attitudini difensive come Carlos, è chiesto altro. Ed è una novità per il calcio spagnolo, visto che di solito l’esterno viene visto anche come colui che accompagna la fase d’attacco, riuscendo anche ad andare a segno spesso. Ma è il simbolo di un calcio che si adatta al momento. Carles Neva, proprio per la sua bravura nelle coperture e sicurezza nella fase difensiva, si è guadagnato la riconferma, come detto fino al 2025.

Un contratto che certamente si è guadagnato con ottime prestazioni e sacrificio, per portare sempre di più il Granada in zone tranquille e magari riposizionarsi nelle zone europee anche per la prossima stagione.