Ultimo aggiornamento: martedi' 20 agosto 2019 20:26

CAMBIO DI PASSO E VISIONE DI GIOCO: YAZICI, UN JOLLY DI CLASSE PER IL LILLE

08.08.2019 | 10:15

Due giorni fa il Lille ha ufficializzato un colpo in entrata. Il club francese ha acquistato il centrocampista Yusuf Yazici dal Trabzonspor, con il gioiello turco che ha firmato un contratto di 5 anni, fino al 2024. Il talentuosissimo classe ’97, corteggiato e inseguito da tanti club europei (comprese alcune italiane) nella passata stagione si è consacrato nella Super Lig turca. Alla fine a spuntarla è stato il Lille, che si è assicurato le sue prestazioni reinvestendo parte della cifra incassata dalla cessione di Nicolas Pepé all’Arsenal.

Yazici, nato il 29 gennaio 1997, jolly mancino, trequartista e mezzala, cresce nelle giovanili del Trabzonspor con cui esordisce nella stagione 2015/2016, nel finale di un anno che vede ben poche soddisfazioni per il suo cub. Alcuni giovani vengono lanciati nella mischia, lui si fa trovare pronto. Emerge fin da subito la sua grande versatilità: dal suo ruolo originario di centrocampista centrale viene talvolta spostato in avanti, e in un’occasione è persino costretto a fare il terzino. Nonostante un inizio di stagione da comprimario si confermerà completamente nell’annata successiva. Nel 2016/2017 è una delle rivelazioni dell’intero campionato: Yazici continua il suo percorso di crescita fino a diventare un perno nel centrocampo del Trabzonspor. La vera esplosione è datata stagione 2017-18: a soli 21 anni chiuse l’annata segnando 10 reti e sfornando 5 assist tra campionato e Coppe. Il Trabzonspor disse no ad offerte da 15 milioni. Ora nel nuove voci di mercato, tanti club interessati (Lazio in testa), poi il decisivo blitz del Lille che ha bruciato la concorrenza assicurandosi uno dei migliori prospetti del calcio turco.

Piede sinistro e dotato di grande tecnica, Yazici è molto abile non solo nei lanci e nei cambi di gioco, ma anche in velocità palla al piede. Poi le sue caratteristiche fisiche non sono da sottovalutare: il suo metro e 86 lo rende molto difficile da spostare per gli avversari e una pedina preziosa negli inserimenti in area avversaria. Senza sottovalutare il tiro in porta: potente e preciso, talvolta con traiettorie poco leggibili per il portiere. Yazici è il prototipo del centrocampista moderno, polivalente, sa coprire vari ruoli in mezzo al campo. Ha fatto il trequartista nel 4-2-3-1, a volte l’esterno d’attacco nello stesso modulo. Cambio di passo, visione di gioco, velocità nel pensiero e nei piedi, aiutati dalla facilità nel controllo della palla, hanno permesso a Yazici di affermarsi e consacrarsi sotto gli occhi del mondo intero. Ora il Lille ha scommesso forte su di lui, ma le premesse per una carriera da top ci sono tutte.

 

Foto: Diario Sport