Ultimo aggiornamento: giovedi' 13 gennaio 2022 21:00

Cairo: “Con troppi contagi è sbagliato giocare a tutti i costi, va difeso anche lo spettacolo. Bisogna seguire il modello della Premier League”

07.01.2022 | 12:00

Urbano Cairo, attraverso un’intervista alla Gazzetta dello Sport, ha parlato del nuovo protocollo: “Personalmente, non sono d’accordo con questo nuovo protocollo. Appiattirsi sulle norme Uefa è sbagliato, perché la Uefa deve conciliare le esigenze di molti campionati e non ha altre date da utilizzare. Un conto è dire che con alcuni positivi si può giocare, e su questo siamo tutti d’accordo, un altro è dire che bisogna farlo anche quando quel numero schizza e diventa fuori controllo. Purtroppo, è stato approvato in fretta e furia, nell’emergenza tra mercoledì sera e ieri: se si è dovuto correre così tanto adesso, è perché evidentemente abbiamo perso del tempo prima. Eppure durante le vacanze di Natale si potevano osservare le cose con la giusta calma e cercare l’equilibrio migliore tra lo svolgimento del campionato, la tutela del merito sportivo e, ovviamente, la salvaguardia della salute. Torniamo sempre al modello inglese, che genera il triplo del nostro fatturato e sa spesso identificare le giuste soluzioni ai problemi con intelligenza. Se riescono loro a trovare delle date ragionevoli di recupero, nonostante i molti più impegni, perché non dovremmo trovarle anche noi, magari più avanti? Bisogna solo evitare pasticci e uscire dalla confusione con regole chiare, che tutelino tutti: sia chi non è in condizione di giocare, sia chi invece potrebbe scendere in campo”.
FOTO: Twitter Torino